Sviluppo di siti complessi: dalla creatività ai test di carico, come si cura ogni dettaglio

Versioning, hosting, hardering: perché scrivere il codice è solo l’inizio per la nascita di un nuovo prodotto digitale. La parola a Mauro Mazzei CTO di Purple Network

di Mauro Mazzei CTO di Purple Network
25 luglio 2017
Mauro Mazzei
Mauro Mazzei

Scrivere il codice per lo sviluppo di un prodotto digital, che sia un sito web o una web app (PWA – Progressive Web App, come ci insegna Google) ha un processo da seguire, uno step dopo l’altro che senza la giusta implementazione non potrebbero dare vita all’idea creativa.

Ogni progetto, esattamente come un manufatto, ha le sue peculiarità: il primo approccio verso un nuovo sviluppo deve partire sempre da una fase di analisi, funzionale e tecnica, per delimitare e definire il perimetro del progetto e le technicalities che gli permetteranno di prendere forma.

011_sketch

Lo sviluppo del codice parte quindi dopo quello della creatività. Per quanto riguarda i progetti digital, dal classico uso della suite Adobe, da qualche anno sono programmi come Sketch e InVision a migliorare sensibilmente il flusso di lavoro. Sketch permette di ridurre il tempo di analisi dell’elaborato da parte dello sviluppatore, dandogli immediatamente tutti gli strumenti necessari a partire con la scrittura del codice, che viene subito versionato: ed è qui che il gioco diventa interessante.

Sviluppo Frontend e Backend devono essere splittati ed ordinati: la modularizzazione e organizzazione del team e del codice rendono possibile la parallelizzazione delle risorse, l’ottimizzazione dei tempi e, organizzando al meglio questo workflow, viene ridotta al minimo l’incidenza di errori.

Sicurezza e performance sono due temi da non perdere mai di vista: per ogni progetto vanno previsti load test, penetration test e hardering dei sistemi che ospitano l’applicativo, che sia un’app o un sito. Analizzare preventivamente il traffico previsto permetterà di scegliere la migliore soluzione di Hosting in Cloud, con bilanciatore di carico davanti e più macchine dietro per avere una scalabilità istantanea in base alle visite. Tra le variabili da tenere in considerazione dobbiamo pensare a picchi improvvisi dovuti al concerto delle azioni di comunicazione, come ad esempio il lancio di una campagna adv in tv.

cover post siti complessi

Scrivere codice per noi è un’arte che viene raffinata ad ogni progetto affrontato: gli sviluppatori portano sempre con sé una cassetta degli attrezzi fatta di skills, porzioni di codice, know-how, strumenti che diventano più performanti ad ogni progetto e si raffinano con la formazione continua.

Ma il lavoro non finisce con lo sviluppo del progetto. Anche i prodotti digitali hanno bisogno di manutenzione, un po’ di ruggine da togliere, una vecchia chiave inglese da cambiare, soprattutto se parliamo di progetti nati in un’ottica a lungo termine, che avranno per questo bisogno di manutenzione nel tempo. La strada verso la “perfezione” di un prodotto digital è davvero infinita. Per questo è necessario prevedere anche un refactoring del codice, perché giorno dopo giorno nuove idee e nuovi strumenti entrano in gioco e accrescono il potenziale di un progetto.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.