• Programmatic
  • Engage conference

03/04/2020

Marketing predittivo: come scegliere lo strumento giusto di analisi?

Attraverso il marketing predittivo è possibile aumentare il fatturato aziendale e fidelizzare i clienti. Ma come sfruttarlo al meglio? I consigli di Tiziano Barbagallo, Country Manager Datatrics Italia

Tiziano Barbagallo

Tiziano Barbagallo

Ne hanno fatta di strada i marketers, dai tempi del marketing tradizionale ad oggi. Fino a pochi decenni fa, le ipotesi sul gradimento di una campagna erano solo questo: congetture. Di piste per aggiustare il tiro nelle campagne successive ce ne erano poche. Migliorare i risultati aziendali con così pochi dati era impossibile. Oggi per fortuna le cose sono molto cambiate: Internet ci offre una gran quantità di dati eccellenti che descrivono azioni, preferenze e interessi degli utenti: non c’è quasi più nulla che non sappiamo del comportamento online delle persone, delle loro abitudine e aspettative. Questo cosa significa? Che possiamo anticipare i bisogni dei nostri potenziali clienti e dare loro esattamente quello che vogliono. Per farlo è necessario dotarsi della tecnologia giusta e investire nel marketing predittivo. Obiettivo: aumentare le vendite e fidelizzare i clienti.

Che cos'è il marketing predittivo

Il marketing predittivo (predictive marketing) è un approccio strategico alla vendita che, attraverso l’analisi di tutti i dati e tutte le informazioni sui consumatori online, permette di prevederne i comportamenti e anticiparne le richieste. Le tecnologie di marketing predittivo raccolgono informazioni da vari strumenti e applicazioni a cui si collegano per mezzo di connettori, le associano a utenti che conoscono (ad esempio attraverso dati storici dell’azienda) e, in base a modelli predittivi, prevedono con ragionevole probabilità come questi utenti (clienti potenziali del brand) agiranno. Le aziende che usano il predictive marketing, analizzando i dati sul comportamento del loro target, anticipano i trend del settore e propongono alle proprie buyer personas quello di cui hanno bisogno. Prevedere i comportamenti delle persone ti sembra fantascienza? Grazie ai big data non lo è più. Se un'azienda vuole aumentare il fatturato in modo regolare e duraturo deve mettere in atto strategie data-driven, ossia guidate dai dati. Grazie alla predictive analytics, il piano marketing sarà più semplice da impostare e più effettivo nei risultati. Ci sono due motivi principali per affidarsi ora al marketing predittivo:
  • Questo tipo di analisi è il futuro e prima si impara a usarlo, prima se ne vedranno i risultati sul fatturato aziendale;
  • Molte aziende non l’hanno ancora implementato, quindi utilizzandolo si avrebbe un vantaggio competitivo significativo.

Marketing predittivo: 7 consigli utili

Appurata l'importanza del marketing predittivo per il proprio business, ecco 7 cose da considerare quando si approccia questo tipo di tecnologie.
  1. Scegliere e dotarsi di una tecnologia di marketing predittivo. Sul mercato sono disponibili già molte piattaforme. Come identifichi la migliore per la tua azienda? Basandoti sulle caratteristiche che fanno la differenza, ossia strumenti di marketing predittivo che lavorano cul customer journey; interfacce user friendly con utilizzo intuitivo; connettori per raccogliere dati strategici; strumenti che ti permettono di personalizzare i tuoi touch point con l’utente.
  2. Raccogliere e mettere assieme tutti i dati utili: devi poter collegare tutti i canali disponibili o caricare i dati storici già in possesso dell'azienda.
  3. Tracciare il traffico real-time degli utenti sul tuo sito.
  4. Sfruttare il machine learning per ottimizzare le informazioni raccolte e trovare nuovi dati predittivi.
  5. Identificare i principali KPI su cui lavorare: ogni business ha i propri KPI rilevanti, è importante che ogni azienda si focalizzi su obiettivi strategici per mantenere il focus corretto.
  6. Creare comunicazioni e interazioni 1to1: è importante evitare le comunicazioni massive 1-to-many, a favore di interazioni personalizzate. I clienti e potenziali tali vengono intercettati con messaggi personalizzati e unici, ciò aumenta l’engagement, facilita le conversioni e semplifica il processo per cui gli utenti diventano brand-advocate (promotori) dell'azienda.
  7. Automatizzare i processi creando interazioni: la tecnologia permette di essere operativi in modo continuativo (h 24) e per questo l'efficienza aziendale aumenta.

In conclusione

Per aumentare il fatturato aziendale grazie al marketing predittivo bisogna puntare su uno strumento potente e facile da usare, che permetta di raccogliere dati sul proprio target e di incrociare le informazioni più significative da vari canali, sfruttando fonti sia interne (CRM, Email, Social Network, E-commerce, Web Analytics, etc.) che esterne (dati demografici, condizioni meteorologiche, intensità del traffico urbano, etc.). Poi bisogna prediligere uno strumento che implementi il machine learning per apprendere dal comportamento degli utenti e sul quale si possano impostare processi di marketing automation (il fatturato aumenta se l'azienda è a disposizione del cliente in ogni momento). Infine bisogna scegliere una piattaforma di analisi predittiva che analizza i risultati che si ottengono, comunicando quale campagna, touchpoint o canale ha performato meglio, in modo da ripetere le azioni vincenti nelle campagne successive e raggiungere nuovi clienti.
Tiziano Barbagallo è il Country Manager di Datatrics Italia, piattaforma per la raccolta di dati e il marketing predittivo, sbarcata da più di un anno anche in Italia.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI