Make in Italy: Microsoft dalla parte dell’innovazione italiana

L’importanza della tecnologia come fattore competitivo per le imprese nello scenario globale e le novità dell’offerta Microsoft Dynamics in ambito CRM e ERP al centro di un evento organizzato dalla multinazionale a Milano

di Lorenzo Mosciatti
16 giugno 2014
Microsoft-Dynamics-LOGO

Ci sono due Italie nella crisi. Se da un lato in questi ultimi anni le notizie di aziende costrette a chiudere i battenti per la recessione si sono susseguite senza tregua, dall’altro l’Istat rileva che tra il 2010 e il 2013 il 51% delle imprese italiane, quindi appena più della metà, in realtà sono riuscite nella mission apparentemente impossible di aumentare il proprio fatturato.

Nel dettaglio, il 39% delle aziende dello Stivale ha fatto salire il proprio giro d’affari nazionale, il 69% è cresciuto oltre confine.

Questo che significa? Innanzitutto, che in generale il successo dell’export rappresenta la capacità di “resilienza”, per dirla come il sociologo Aldo Bonomi, alla crisi da parte di molte aziende italiane, insieme alla lungimiranza di puntare in modo deciso sul digitale e sulla tecnologia a servizio del business.

Alcune di queste aziende sono state radunate giovedì scorso da Microsoft Dynamics in “Make in Italy”, evento organizzato negli spazi milanesi di Eataly per valorizzare le eccellenze italiane in ambito Fashion, Food e Manufacturing. A confronto, i rappresentanti di alcune aziende che nell’innovazione tecnologica, e in particolare in ERP e CRM attraverso le soluzioni di Microsoft Dynamics, hanno trovato un valido alleato per tenere alta la bandiera del Made in Italy in tutto il mondo: Canali, Damiani, Fratelli Rossetti, Generale Conserve (Asdomar), SIPA (Bindi), Mapei e Parcol.

Un momento dell’evento

L’evento si è snodato attraverso tre tavole rotonde.

Nella prima, dedicata al Fashion, a confronto i casi di Canali, dal 1934 specialista in capi sartoriali maschili di lusso, che ha intrapreso un progetto di rinnovamento dei sistemi IT per semplificare la gestione delle reti di vendita e distribuzione in Asia e USA e per realizzare una struttura d’impresa connessa; Damiani, uno tra i più prestigiosi marchi indipendenti del lusso italiano, che si è rivolto a Microsoft Dynamics per gestire tutte le leve di marketing con una visione customer-centrica, e Fratelli Rossetti, alla ricerca di un ERP potente e internazionale che fosse anche semplice e veloce da implementare.

E’ stata poi la volta del Food, un mercato estremamente importante per l’economia nazionale e l’unica industria ad essere nel complesso cresciuta in Italia tra il 2010 e il 2013, secondo l’Istat. Sotto i riflettori, il caso di Generale Conserve (Asdomar), che ha adottato Microsoft Dynamics NAV, in collaborazione con il partner EOS Solutions, con l’obiettivo di gestire in modo integrato le varie aree aziendali e aiutare le vendite nei rapporti con la GDO. Interessante anche il caso di Bindi (brand di Sipa – Società Italiana Prodotti Alimentari), azienda innovativa affermata nella ristorazione di tutto il mondo, che dopo essersi dotata negli anni di un sistema gestionale su misura, ha avuto la necessità di farlo evolvere verso un ERP dinamico e trasversale in grado di operare in modo più integrato per disporre di una reportistica avanzata.

Infine, spazio a una delle colonne portanti del Made in Italy: il manufacturing, ovvero la fabbricazione di macchinari e attrezzature. La riduzione dei costi, il miglioramento qualitativo, l’ampliamento della gamma e il contenimento dei prezzi e dei margini rappresentano gli orientamenti che le imprese manifatturiere hanno scelto a difesa della propria competitività, oltre al focus sull’internazionalizzazione. La tecnologia si è dimostrata un valido alleato per ciascuna di queste strategie, come hanno raccontato Mapei e Parcol, quest’ultima una Pmi italiana che opera nel campo delle valvole per impianti tecnologici.

Giovanni Stifano

«La capacità di utilizzare la tecnologia al servizio del business rappresenta una leva strategica di crescita e internazionalizzazione, e sistemi gestionali e CRM possono giocare un ruolo chiave in questo senso per aiutare le aziende del Made in Italy a difendere il proprio vantaggio competitivo», ha detto Giovanni Stifano, direttore dynamics di Microsoft Italia, prima di specificare come nella visione delle soluzioni enterprise di Microsoft non esista «una soluzione unica», ma che occorre dar vita a «progetti d’innovazione in grado di valorizzare l’unicità delle imprese e d’integrarsi con l’organizzazione. Con le soluzioni Dynamics e con il nostro ecosistema di Partner, intendiamo accompagnare aziende di qualsiasi dimensione e settore in un percorso di crescita oltre i confini nazionali, puntando su modelli flessibili, su applicazioni incentrate sulle persone e sui trend del cloud, della mobility e del social».

In questa direzione si colloca l’evoluzione dell’offerta Microsoft Dynamics, che comprende soluzioni mirate per le esigenze di imprese di piccole, medie o grandi dimensioni e che oggi conta 375.000 clienti e 5,5 milioni di utenti in tutto il mondo.

Diverse le novità annunciate: l’offerta CRM si arricchisce con la disponibilità di Dynamics CRM 2013 “Spring Edition”, che offre una user experience intuitiva e nuove funzionalità in ambito marketing, customer care e social listening. Tra queste Microsoft Social Listening, con cui i professionisti del marketing possono esplorare facilmente le conversazioni sui social per ottenere una visione real-time su prodotti e competition; con Microsoft Dynamics Marketing è invece possibile pianificare meglio le campagne, generare lead qualificati e misurare il ritorno sull’investimento.

Anche l’offerta ERP è in costante evoluzione per rispondere alle esigenze del mercato e il nuovo Microsoft Dynamics AX 2012 R3 introduce un framework di app e servizi end-to-end per consentire alle aziende di sviluppare applicazioni per scenari specifici e dispositivi mobili in grado di connettersi in modo facile e sicuro al gestionale. Inoltre per rispondere alle necessità di clienti che operano in realtà in continua evoluzione, Microsoft Dynamics AX 2012 R3 è disponibile anche in modalità cloud su Microsoft Azuretramite infrastruttura IaaS. Anche Microsoft Dynamics NAV, che risponde in modo più puntuale alle esigenze delle PMI, è disponibile in cloud attraverso Microsoft Azure. Inoltre l’ultima release Microsoft Dynamics NAV 2013 R2 può girare all’interno di un portale aziendale Office 365, facilitando la condivisione dei documenti e la collaborazione ed è dotata di una nuova interfaccia Web client e Windows client per rendere ancora più semplice la navigazione.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.