ICT: dopo un 2013 in profondo rosso, 2014 ancora in calo

Secondo i dati Sirmi, il mercato italiano ICT lo scorso anno ha lasciato sul campo il 5%. Per quest’anno l’istituto prevede una flessione più contenuta: -2,3%

di engage
10 febbraio 2014
ICT_generica

Restano fosche le prospettive per l’ICT italiana. Dopo un 2013 pesantemente negativo, il mercato non vedrà l’uscita dal tunnel neanche nel 2014. E’ lo scenario tracciato da Sirmi, i cui dati sono sconfortanti.

Come riportato oggi da ITespresso, il mercato IT nel Q4 risulta in calo del 4,3%, a quota 4,8 miliardi di euro; le Tlc si attestano a 8,6 miliardi, in declino del 4%;  il comparto ICT nel suo insieme totalizza 13,4 miliardi di euro, complessivamente in flessione del 4,1%.

Un trimestre ancora con il freno a mano tirato fa sì che l’IT italiana chiuda l’intero anno a 18,9 miliardi, in discesa del 4,1%. In calo verticale è l’hardware, in crollo del 5,7% a 6,5 miliardi, mentre i servizi di sviluppo e quelli di gestione registrano, rispettivamente, un -4,8% e un -3,4%; il software non sprofonda ma la flessione è contenuta a -1,7% a 3,9 miliardi di euro.

Il comparto Tlc mette a segno un crollo del 5,4% a 34,5 miliardi di euro. La regressione è soprattuto sul comparto mobile, in arretramento del 6,7% a 19,5 miliardi.
 Nel 2013 il mercato ICT in Italia ha registrato un -5% a quota 53,4 miliardi di euro.

Secondo Sirmi, la ripresa dell’ICT non si vedrà neanche nell’anno in corso. Il calo dell’Ict dovrebbe però dimezzarsi nel 2014 al 2.3% contro il 5% del 2013.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.