• Programmatic
  • Engage conference

09/03/2020
di Francesco Tempesta

Google: da settembre priorità ai siti mobile-first sul motore di ricerca

Un paio di anni fa, Big G aveva iniziato ad usare le versioni mobile per indicizzare le pagine nelle SERP. Tra qualche mese lo farà con tutti i siti

Da settembre Google indicizzerà tutti i siti in base alla loro versione mobile. È quanto ha annunciato la stessa Big G su un suo blog post. Il colosso di Mountain View ha iniziato a stabilire l'indicizzazione dei siti partendo dalle loro versioni mobile già dalla fine del 2016. All'epoca i crawler di Google, che scandagliano la rete analizzando le pagine dei siti e stabilendo, sulla base delle loro caratteristiche, i posizionamenti sul motore di ricerca, avevano iniziato a tenere in considerazione le versioni mobile dei siti rispetto a quelle desktop. Col passare del tempo, i casi in cui questo accadeva sono aumentati sempre più, e oggi questa modalità viene utilizzata da Google su circa il 70% sei siti. Entro settembre di quest'anno, la percentuale sarà del 100%. Questo vuol dire che, chi non lo avesse ancora fatto, ha ancora qualche mese di tempo per aggiornare i propri siti e migliorare le versioni mobile o adottare design responsive, per non incorrere in penalizzazioni nei risultati delle ricerche. A tal proposito, Google stessa mette a disposizione una serie di consigli e suggerimenti per effettuare le modifiche più appropriate e consiglia di adottare un design responsive per i nuovi siti, evitando di usare differenti URL per la versioni mobile (i classici "m.nomesito") che possono far confondere sia i motori di ricerca che gli stessi utenti.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI