Facebook svela la piattaforma pubblicitaria Atlas: advertising cross-device e user oriented

Tra le novità più rilevanti, le funzionalità di targeting multimediale basate non solo sui cookie e la capacità di misurare l’impatto delle campagne sulle vendite offline. Già siglata una partnership con Omnicom

di Lorenzo Mosciatti
29 settembre 2014
Facebook Menlo Park

In concomitanza con l’apertura dell’Advertising Week, Facebook ha presentato ufficialmente oggi la sua nuova piattaforma pubblicitaria Atlas.

Si tratta, come avevamo già anticipato, di una versione potenziata della piattaforma Atlas acquisita lo scorso anno da Microsoft, profondamente rivisitata non solo nell’interfaccia ma anche nel “motore”. “Abbiamo ricostruito Atlas da zero per affrontare al meglio le sfide del marketing ovvero raggiungere le persone su più dispositivi e colmare il gap esistente fra le impression online e gli acquisti offline”, scrive Erik Johnson, head of Atlas, nel blog post che annuncia il lancio.

 

Uno screenshot del sito Atlassolutions.com

 

A una prima analisi, le novità più rilevanti in Atlas riguardano le funzionalità cross-device, non più basate solo sul cookie, introdotte con l’obiettivo di rispondere al meglio alle sfide di un mercato (e di un processo d’acquisto) sempre più frazionato tra schermi e piattaforme. “La tecnologia oggi a disposizione per l’ad serving e il measurement – i cookie – non è efficace se utilizzata da sola. I cookie infatti non funzionano sui dispositivi mobili, il loro livello di targeting demografico è sempre meno accurato e non sono in grado di misurare con precisione gli acquisti attraverso browser e dispositivi diversi o offline”, scrive il social network. La soluzione proposta dalla società guidata da Mark Zuckerberg è descritta come “marketing basato sulle persone”.

Atlas potrà erogare pubblicità anche al di fuori da Facebook ed è sviluppato per mettere in luce nel modo più chiaro possibile il rapporto tra pubblicità digital e vendite on e off line. “Atlas offre strumenti per il marketing basato sulle persone, aiutando i brand a raggiungere i consumatori reali su più dispositivi, piattaforme e attraverso editori differenti. Facendo questo, i marketer possono risolvere problemi legati all’utilizzo di più dispositivi attraverso nuovi strumenti di targeting, serving e misurazione. Atlas può ora connettere le campagne online alle vendite offline reali, provando come le campagne digitali abbiano un impatto reale sulla reach e le vendite”.

Facebook si dice inoltre pronta ad accogliere una rete di “partner chiave” dei settori della ricerca, del social, della gestione creativa e del settore editoriale, con l’obiettivo di portare la misurazione basata sulle persone su più canali e piattaforme “senza soluzione di continuità”.

Come esempio di tali accordi viene riportato Instagram (che però appartiene a Facebook): gli inserzionisti potranno usare la piattaforma Atlas per gestire e misurare le campagne sul social network fotografico. E’ presumibile che seguano partnership di questo genere anche con editori terzi.

In termini di intese pubblicitarie, invece, Omnicom è il primo gruppo ad aver siglato una partnership con Facebook per l’ad serving e il measurement, e lavorerà con Atlas per sviluppare soluzioni integrate e automatizzate per i suoi clienti. Tra questi, i primi a sbarcare sulla piattaforma sono Intel e Pepsi.

Intanto, negli scorsi giorni Luca Colombo, country manager italiano di Facebook, ha diffuso gli ultimi dati relativi all’utenza del social in Italia. Gli utenti mensili ora sono 25 milioni (uno in più rispetto ai dati dello scorso novembre), 19 milioni quelli giornalieri. L’ulteriore crescita del social network è trainata dal mobile, da cui derivano ben 15 milioni di accessi quotidiani.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.