Facebook dichiara guerra agli ad blocker

La compagnia guidata da Mark Zuckerberg ha annunciato diverse funzioni per permettere agli utenti di personalizzare gli annunci senza dare la possibilità di eliminarli del tutto

di Caterina Varpi
10 agosto 2016
Mark-Zuckerberg

In un momento in cui si discute molto sul ruolo della pubblicità e sulla sempre maggiore diffusione degli ad blocker, Facebook prende una posizione decisa: il social network punta sugli annunci, la sua principale fonte di guadagno, aggirando i blocchi dell’adv.

Con un blog post ufficale, la compagnia guidata da Mark Zuckerberg ha annunciato diverse funzioni per permettere agli utenti di personalizzare gli annunci senza dare la possibilità di eliminarli del tutto.

Gli iscritti visualizzeranno le inserzioni accedendo sul social network da pc anche se c’è installato un ad blocker ma, dall’altra parte, potranno controllare gli annunci visualizzati, scegliendo gli argomenti che interessano di più. Facebook scommette quindi su una pubblicità meno invasiva possibile, partendo dal presupposto che agli utenti non piaccia solo l’adv fastidiosa, che impedisce di accedere ai contenuti desiderati, che rallenta il caricamento delle pagine o che tratta di temi non coinvolgenti.

Non sono mancate le prime risposte a questa presa di posizione: dal suo blog, Adblock Plus commenta che ci si sta muovendo contro gli interessi dell’utente.

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.