Criteo, ancora una forte crescita nel 2016: fatturato a 1,8 miliardi di dollari

Numeri positivi per il colosso francese della pubblicità a performance, che prevede anche per il 2017 un’espansione del giro d’affari nell’ordine del 30%

di Simone Freddi
22 febbraio 2017
Criteo-logo-DataPop

Quattro anni dopo il debutto al Nasdaq, Criteo, gigante francese della pubblicità online a performance, continua ad accumulare successi: i risultati 2016 della società, con il fatturato giunto a 1,8 miliardi di dollari nei 12 mesi, superano infatti le stime degli analisti.

Allo stesso tempo, il ritmo della crescita inizia a mostrare segnali di rallentamento.

Secondo la relazione finanziaria pubblicata mercoledì, l’utile netto di Criteo è aumentato del 40% a 82,8 milioni di euro. Lo scorso anno, per confronto, i profitti della società guidata nel nostro Paese da Alberto Torre erano aumentati del 60% a 57 milioni.

La crescita del fatturato (1,799 miliardi di dollari nel 2016) è stata invece del 36% rispetto al 2015, una progressione considerevole, ma inferiore a livello percentuale rispetto al 60% messo a segno l’anno prima.

criteo-Alberto-Torre
Alberto Torre

1.600 nuovi clienti

“Abbiamo fatto grandi progressi nel 2016,” ha commentato con soddisfazione l’amministratore delegato del gruppo Eric Eichmann. “Abbiamo rafforzato la nostra piattaforma di performance marketing per gli ecommerce e i brand e abbiamo aperto nuove, promettenti strade per la nostra crescita“.

La società di tecnologia ha acquisito 1.600 nuovi clienti nell’ultimo trimestre 2016 – portando a 14.400 la base clienti totale – e finalizzato nel mese di novembre l’acquisizione HookLogic (qui il nostro articolo dedicato) piattaforma americana in grado di connettere brand e negozi online, grazie alla quale ha iniziato a commercializzare una nuova generazione di prodotti sotto il nome di “Criteo Sponsored Products”.

Il 2017 ancora sotto il segno della crescita

Criteo si aspetta anche per quest’anno numeri nel segno della crescita, anche se con un ritmo leggermente meno sostenuto rispetto al 2016. Le attese sono alte anche per un altro prodotto appena lanciato, Criteo Predictive Search, che ha aperto un nuovo canale di ricavi legato all’ambito search. Nel 2017, Criteo annuncia obiettivo di crescita dei ricavi ex-TAC (esclusi i costi di acquisizione traffico)  ​​tra il 27% e il 31%, a valuta costante.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.