Amdocs lancia Smartbot, il nuovo bot basato su intelligenza artificiale e machine learning

Grazie all’integrazione dei servizi cognitivi di Microsoft, la soluzione aiuta i fornitori di servizi digitali a sviluppare esperienze sempre più personalizzate per i clienti

di Alessandra La Rosa
17 ottobre 2017
amdocs

Consentire ai fornitori di servizi digitali di offrire assistenza clienti, servizi di marketing e un’esperienza di vendita a prova anche del consumatore millennial più esigente. E’ questo l’obiettivo di Smartbot, il nuovo bot basato su intelligenza artificiale e machine learning di Amdocs, società attiva nella fornitura di servizi e soluzioni software per i service provider in ambito media e comunicazione.

Smartbot di Amdocs integra i servizi cognitivi di Microsoft – Language Understanding Intelligent Service e API Analisi del Testo – offrendo ai principali fornitori di servizi digitali la capacità di trasformare le modalità di interazione self-service con i clienti, rendendole più personalizzate, semplici, rapide e utili.

Secondo uno studio globale commissionato da Amdocs che ha coinvolto oltre 7.000 consumatori e imprese, i bot non sono ancora considerati in grado di gestire le richieste complesse dei clienti per mancanza di intelligenza e consapevolezza emotiva. Smartbot è in grado di colmare questo divario, in quanto integra la conoscenza del dominio del settore in merito alle migliori pratiche di servizi digitali con i processi aziendali. Inoltre, grazie all’integrazione con i principali sistemi informativi del service provider – come il CRM per la gestione degli ordini e il catalogo dei prodotti –  i fornitori di servizi digitali potranno disporre di una visione a 360 gradi del cliente e comprendere il contesto dell’interazione, favorendo una crescita del fatturato care-to-commerce dall’offerta di assistenza predittiva e di promozioni più rilevanti per i clienti.

Grazie ai servizi cognitivi di Microsoft, Smartbot garantisce la comprensione avanzata di sentimenti, intenzioni, linguaggio naturale ed emozioni, tutti fattori chiave per offrire al cliente un’esperienza più soddisfacente. Inoltre, grazie alla piattaforma di intelligence aia di Amdocs, il bot apprende in maniera continuativa e trae conclusioni in tempo reale aiutando i fornitori di servizi digitali a sviluppare esperienze sempre più personalizzate.

Non essendo legato al canale, Smartbot di Amdocs consente ai fornitori di servizi digitali di individuare le promozioni presenti su piattaforme mobili, web e di social messaging. Tale esperienza omnicanale include il sito web del fornitore di servizi digitali e l’applicazione self-service, Facebook Messenger, Kik, LINE, Skype, Slack, SMS, Telegram e Twitter, oltre ad assistenti vocali quali Amazon Alexa. Smartbot offre anche la possibilità di trasferire l’interazione con il bot a un operatore umano nel centro di supporto fornitori di servizi digitali in caso di bisogno.

Smartbot può essere implementato sia a livello locale che nel cloud sulla piattaforma Azure di Microsoft. Ospitando Amdocs Smartbot e la cronologia dell’interazione con i clienti su Azure, l’utente può mettere in pausa e riprendere successivamente una conversazione in una data o a un’orario più comodo.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.