Adform lancia il contextual targeting nel programmatic adv

Realizzata in partnership con l’italiana ADmantX, la nuova soluzione permette di erogare gli annunci sulla base di un’analisi semantica relativa al contenuto delle pagine web

di Lorenzo Mosciatti
22 luglio 2014
Adform-Programmatic-Logo

«Targeting semantico»: ecco un concetto di cui si parla sempre più spesso, anche alla luce dello sviluppo del programmating buying. Tutti gli inserzionisti, infatti, sono alla ricerca di modalità sempre più efficaci per acquistare audience correttamente profilata.

Oggi questa possibilità è offerta dal “Contextual Targeting” di Adform, player internazionale specializzato in soluzioni integrate di digital advertising, che ha annunciato l’integrazione nella sua piattaforma di programmatic buying della tecnologia dell’azienda italiana ADmantX, basata sulla comprensione semantica del contenuto delle pagine web, non soltanto, quindi, sulla mera analisi delle keyword. Grazie a questa innovazione, unica sul mercato, la DSP di Adform permette ora ai clienti, inserzionisti e agenzie, di selezionare il tipo di contenuto sul quale si vuole fare apparire gli annunci pubblicitari, scegliendo tra le numerose categorie già confezionate oppure creando cluster completamente personalizzati.

«Con questo servizio», spiega Alfonso Mariniello (nella foto, ndr), commercial director di Adfom Italia, «superiamo tutti i limiti della metodologia basta sulle keyword, che si è dimostra spesso inefficace nel comprendere il meta-significato delle parole presenti su una pagina, e quindi del suo reale contenuto». La tecnologia semantica – afferma il manager – è ideale per azzerare la dispersione sul target da raggiungere, e inoltre consente di trovare cluster di persone altrimenti irraggiungibili. «Ad esempio, possiamo cercare e raggiungere utenti che hanno interesse per le Stampanti 3d, per le family car, o appassionati di auto sportive».

Ma non solo. Il grado avanzato di evoluzione di questa tecnologia, per la quale ADmantX vanta un brevetto internazionale, permette persino di scegliere i contenuti in base alle entità rilevanti della pagina (Persone, Luoghi, prodotti , organizzazioni, Brand, etc), ed al sentiment ed emozioni della stessa.

Il servizio di targeting contestuale si va ad aggiungere al quello di “Brand Safety” che permette a editori, network pubblicitari, brand manager e agenzie di sviluppare campagne pubblicitarie in tutta sicurezza, anche in RTB, evitando contenuti pericolosi per tutti gli aspetti legati all’immagine e alla tutela del brand.

Adform, è un player internazionale specializzato in soluzioni per il digital advertising presente in tredici Paesi europei tra cui l’Italia (dal 2010). La sua piattaforma riunisce display ad serving, rich media, video, mobile, advertising dinamico, targeting personalizzato, e real-time bidding grazie all’integrazione con le principali inventory pubblicitarie mondiali. Oggi Adform distribuisce oltre 3.000 campagne attraverso più di 7.500 editori.

 

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.