Accelera la banda larga in Italia: +78% in un anno secondo Akamai

Alla fine del 2013 la velocità media di connessione in Italia risultava di 5,2 Mbps. Cresce anche l’ultrabroadband (+63% in un anno)

di Lorenzo Mosciatti
24 aprile 2014
web generica

La diffusione di banda larga e ultralarga accelera in tutta Europa, e l’Italia è tra i capofila della crescita. Secondo il Rapporto Akamai sullo Stato di Internet relativo al quarto trimestre 2013, nel nostro Paese l’adozione della banda larga (oltre 2 Mbps) ha registrato un +78% rispetto allo scorso anno, stabilizzandosi al 57%. Alla fine dell’anno scorso la velocità media di connessione in Italia risultava di 5,2 Mbps, più veloce del 25% rispetto allo stesso periodo del 2012.

Per quanto riguarda la banda ultralarga (sopra 10 Mbps), oggi riguarda il 4,9% degli italiani, con una crescita del 63% rispetto allo scorso anno.

Questa la panoramica offerta da Akamai:

Nel quarto trimestre 2013, continua a crescere la velocità media di connessione globale, che con un incremento del 5,5% rispetto al trimestre precedente, si attesta intorno ai 3,8 Mbps.

I Paesi europei nella top ten mondiale hanno registrato un impressionante aumento anno su anno nella velocità media di connessione. I Paesi Bassi, ad esempio, al terzo posto nella classifica globale, hanno registrato un +38% di incremento rispetto al quarto trimestre 2012, mentre la Svizzera, al quinto posto, ha registrato un incremento del 27%. Il picco medio della velocità di connessione ha recuperato il lieve calo registrato nel terzo trimestre del 2013 con un impressionante aumento del 30%, raggiungendo i 23,2 Mbps nel quarto trimestre.

Diversi dati rilasciati durante il quarto trimestre del 2013 suggeriscono un futuro di forte miglioramento dei picchi di velocità media di connessione tra i paesi europei. In ottobre, il provider telco francese Iliad ha lanciato un servizio di rete da 1Gbps, mentre in novembre Swisscom ha annunciato l’offerta di un abbonamento a 1Gbps per oltre 650mila clienti privati. Entro il 2015, il governo finlandese prevede di migliorare la capacità di trasferimento di dati a livello internazionale grazie a un nuovo cavo ottico sottomarino da 100 milioni di euro, che correrà direttamente dalla Germania alla Finlandia.

In Italia, la velocità media di connessione nel quarto trimestre 2013 raggiunge i 5,2 Mbps, più veloce del 25% rispetto allo stesso periodo del 2012. Il picco di velocità di connessione raggiunto in Italia è pari a 21,6 Mbps, maggiore dell’8,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e del 19% rispetto al trimestre precedente.

Connettività high broadband: l’Europa registra un aumento anno su anno superiore al 100%

In Europa, l’adozione dell’high broadband (maggiore di 10 Mbps) continua la sua corsa, con i Paesi Bassi e la Svizzera a condurre la classifica con un tasso di adozione rispettivamente del 45% e 42%.

I tassi di crescita trimestrali registrati nei paesi esaminati vanno da un +1% dei Paesi Bassi fino a un impressionante +30% registrato in Italia. A oggi il 4,9% degli italiani utilizza connessioni al di sopra dei 10 Mbps, una crescita del 63% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Una percentuale di crescita trimestre su trimestre a doppia cifra nei tassi di adozione è stata inoltre registrata in Svezia (+19%), Finlandia (+18%), Turchia (+14%) e Regno Unito (+11%).

Anno su anno, svariati Paesi europei hanno poi osservato incrementi significativi: Turchia (+234%), Irlanda (+178%), Francia (+144%), Spagna (+127%) e Belgio (+123%).

«Abbiamo raggiunto un traguardo importante nel miglioramento della velocità media di connessione», afferma David Belson, autore del Rapporto sullo Stato di Internet di Akamai, aggiungendo che «E’ ragionevole aspettarsi che questo trend promettente continuerà a essere registrato nei report futuri».

In Italia, l’adozione della banda larga ha registrato un +78% rispetto allo scorso anno, con un incremento del 17% rispetto al trimestre precedente, stabilizzandosi al 57%. Italia, Turchia e Svezia sono le uniche nazioni europee a registrare una crescita trimestre su trimestre di oltre il 10%.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.