YouTube limiterà la pubblicità nei video per i bambini

La piattaforma di proprietà di Google pone nuovi limiti sulla raccolta dei dati e sulla adv nei video destinati ai più piccoli

di Caterina Varpi
07 gennaio 2020
youtube-app

YouTube da oggi vara nuove regole per la tutela dei bambini, ponendo nuovi limiti sulla raccolta dei dati e sulla pubblicità.

YouTube ha annunciato che cercherà di distinguere meglio quali contenuti siano destinati ai bambini, basandosi su una combinazione di autoidentificazione dai creatori e di un software proprio. Ai creator la società ha iniziato a richiedere di comunicare esplicitamente se i video sono destinati ai bambini o meno.

Inoltre, YouTube ha specificato in una nota che i dati personali di chiunque guarda contenuti per bambini sulla piattaforma saranno trattati come se si fossero quelli di un minore, e questo a prescindere dall’età dell’utente.

I filmati destinati ai più piccoli non saranno accompagnati da pubblicità mirata, non potranno essere commentati e non presenteranno pop up che suggeriscono altri contenuti da vedere.

Con questa mossa, attesa da diverso tempo, la piattaforma di video sharing di proprietà di Google punta a rispondere alla richiesta della Federal Trade Commission, che ha accusato la società di violare il Children’s Online Privacy Protection Act, comminando alla società una multa a settembre.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial