YouTube acquisisce FameBit ed entra nell’Influencer marketing

La controllata di Google mette le mani sulla piattaforma che connette marchi e creatori di contenuti, nel 2014 aveva raccolto investimenti per 1,5 milioni di dollari. L’operazione ricorda quella Twitter-Niche. Continua a crescere l’interesse di social, operatori e aziende nel segmento, anche in Italia

di Cosimo Vestito
12 ottobre 2016
youtube-famebit

Esistono le star del cinema e della televisione, del grande e del piccolo schermo, e poi ci sono le star di YouTube, quelle degli schermi ancora più piccoli, di computer e dispositivi mobili. Sono utenti “speciali” della piattaforma di condivisione video, ma non solo, che, grazie alla loro personalità, al loro estro e alla loro abilità nella produzione, riescono a raccogliere un largo numero di iscritti ai propri canali e a totalizzare milioni di visualizzazioni attraverso i loro filmati.

E lo fanno riuscendo a monetizzare sui contenuti, sia ospitando pubblicità, sia promuovendo all’interno delle loro clip specifici prodotti per conto di aziende, costantemente alla ricerca di “influencer” per raggiungere in maniera originale, diretta ed efficace il pubblico di riferimento.

L’ultima mossa di YouTube si inserisce proprio in questo contesto: la controllata di Google, infatti, ha oggi acquisito FameBit, una piattaforma che connette marchi e consumatori attraverso l’intermediazione di utenti influenti o “creator”. I termini dell’operazione non sono stati resti pubblici.

Big G ha affermato che la società rimarrà indipendente “per il momento” e che non richiederà agli utenti di YouTube di utilizzare necessariamente FameBit per collaborare con gli inserzionisti.

L’operazione è, in un certo senso, analoga a quella portata a termine da Twitter su Niche l’anno scorso, un’altra start-up per il collegamento tra celebrità della rete e aziende. In quella circostanza però, la piattaforma, approdata in Italia a maggio, è stata integrata nell’offerta del social dell’uccellino blu, che, peraltro, sta passando non poche tribolazioni nelle ultime settimane.

Nel 2014, i co-fondatori di FameBit, Agnes Kozera e Dave Kierzowski, erano riusciti a raccogliere 1,5 milioni di dollari di investimenti.

L’ascesa dell’Influencer Marketing, oltre YouTube

Gli ultimi sviluppi in ambito social e nell’industria digitale nel complesso hanno moltiplicato gli strumenti di comunicazione e marketing, offrendo allo stesso tempo agli utenti/clienti un’ampia gamma di canali per informarsi, approfondire e acquistare prodotti.

All’interno di questo scenario, catturare l’attenzione e, soprattutto, far portare a termine un’azione agli utenti, dal semplice click all’acquisto online, è sempre più complesso. In questo contesto si colloca il fenomeno dell’Influencer Marketing.

L'”influencer” è qualcuno che abbia su di una comunità un ascendente tale da indurre i suoi membri a compiere una determinata attività. Se le aziende sceglievano, e continuano a farlo, esclusivamente testimonial per le proprie pubblicità, da qualche anno si affidano a blogger, o creatori di contenuti in generale, che possano determinare una percezione positiva legata ad un marchio, un prodotto o una particolare iniziativa.

Questa tecnica di marketing è sempre più diffusa e adottata dai professionisti, anche da quelli italiani. Upstoryagenzia controllata da BizUp, Web Stars Channel, BuzzooleLovBy, nata proprio quest’anno, Instabrand, che ha messo a segno il mese scorso un’importante acquisizione, e Rankit, ospitata di recente al nostro Showcase, sono solo alcune delle piattaforme attive in questo segmento nel nostro Paese.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.