Twitter Italia presenta team e strategia. Si punta su engagement e media partnership

Compito della squadra guidata da Salvatore Ippolito, è anche sviluppare in chiave adv la potenzialità del social network. Intanto si cercano altre 4 figure professionali

di Alessandra La Rosa
15 maggio 2014
Salvatore-Ippolito
Salvatore Ippolito

Media partnership e advertising: sarà su questi due fronti che si muoverà la strategia di Twitter in Italia. Il social network è da poco nel nostro Paese con un ufficio nazionale a Milano e un team tricolore capitanato dal country manager Salvatore Ippolito, tuttora in fase di ampliamento. E proprio Ippolito ha presentato stamattina a Milano la sua squadra, composta da Livia Iacolare, media partnership manager, e Matteo Girardi, senior account executive, in occasione di un incontro con la stampa in cui sono state spiegate anche le attività svolte in Italia in tema di partnership e le opportunità di advertising offerte dalla piattaforma.

Una piattaforma che oggi può contare su numeri di tutto rilievo: oltre 255 milioni di utenti attivi al mese, un miliardo di tweet ogni due giorni e il 76% degli accessi proveniente da mobile (il dato italiano è allineato a quello worldwide). E che offre agli inserzionisti diverse opportunità in ambito pubblicitario, come ha spiegato Ippolito: «Twitter è un social live, public e conversational: sono queste le sue principali caratterisitiche e i suoi punti di forza. Per sua natura, infatti, consente un tipo di comunicazione basata sullo storytelling, che peraltro rispecchia un cambiamento in atto nel mondo della comunicazione: il passaggio dal broadcast al conversation-cast, in cui la “conversazione” diventa l’evento e il brand è parte di essa». Il country manager ha inoltre sottolineato il legame virtuoso tra Twitter e la tv, basato sulla capacità del social network di estendere il racconto televisivo. «Un legame suggellato dal lancio anche in Italia, nel secondo semestre, di Twitter Tv Ratings, uno strumento, in collaborazione con Nielsen, che consentirà di misurare a livello qualitativo e quantitativo l’audience aggiuntiva ai programmi televisivi prodotta su Twitter».

Tre i prodotti pubblicitari, illustrati da Matteo Girardi: «Innanzitutto i Promoted Tweet, un messaggio targettizzabile di 140 caratteri su cui si possono inserire foto e video, che viene visualizzato dagli utenti nel flusso dei tweet; poi ci sono i Promoted Account, usati dalle aziende che vogliono accrescere la loro follower base; e infine i Promoted Trend, che consentono di sponsorizzare i trending topic per un’intera giornata». Il pagamento di questi formati, eccezion fatta per quello dei Promoted Trend che è su base giornaliera, avviene per “engagement”: «in pratica paghi per quello che ha portato a casa, in base cioè a quanti interagiscono poi con i tweet», ha precisato Ippolito. E il potenziale pubblicitario è particolarmente elevato, visto che oggi, in Italia, il 66% degli utenti di Twitter segue un brand e il 54% dei follower di un marchio ne ha anche visitato il sito.

Ma le possibilità di comunicazione per le aziende su Twitter non si fermano alla sola adv, rivelando invece grandi potenzialità anche sul fronte delle media partnership, come ha spiegato Livia Iacolare. «Offriamo alle aziende supporto a 360 gradi e consulenza creativa sulle media partnership in diverse aree: televisione, musica, sport, governo e news, con l’obiettivo di diffondere best practice, condividere case studies e spiegare come funziona la piattaforma».

Dopo l’apertura delle sedi nazionali in Germania, Spagna e Olanda, che vanno ad affiancarsi a quelle principali di Londra e Dublino, dunque, anche in Italia, in particolare a Milano, Twitter avrà una propria casa, che si occuperà di gestire in maniera diretta i propri clienti. Il team composto da Ippolito, Iacolare e Girardi, comunque, è ancora in fase di ampliamento. Chi fosse interessato a lavorare per l’uccellino azzurro può consultare l’apposita pagina web sul sito di Twitter.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.