Snapchat raggiunge 2,4 milioni di utenti in Italia. Il Senior Marketing Manager Hamburger: «La nostra forza è l’engagement»

Nel primo incontro con la stampa nel nostro Paese, il social network del fantasmino illustra risultati raggiunti e obiettivi futuri della società. A breve una nuova versione della app per dispositivi Android

di Cosimo Vestito
26 settembre 2018
ellis hamburger-snapchat

Snap ha diffuso i dati riguardanti la sua utenza in Italia. Nel corso dell’incontro odierno con la stampa, il primo nel nostro Paese, Ellis Hamburger, Senior Marketing Manager della società proprietaria di Snapchat, ha rivelato che sono 2,4 milioni gli utenti attivi mensilmente e i due terzi di loro creano quotidianamente contenuti sulla piattaforma.

Il pubblico del social network del fantasmino in Italia è ancora ridotto, soprattutto se comparato con quello di Facebook e Instagram, ma la società sta intraprendendo misure di vario tipo per sostenerne la crescita.

Si tratta, in primo luogo, di accordi con gli operatori telefonici Tim e Vodafone per esonerare Snapchat dal conteggio del consumo di traffico internet – poiché l’applicazione si basa grandemente sull’utilizzo della fotocamera e quindi sulla condivisione di foto e video richiede volumi significativi di dati – e aumentare così le possibilità di accesso alla piattaforma.

Poi c’è la drastica riprogettazione della app per dispositivi supportati da Android; con la nuova versione, in uscita nei prossimi mesi, la società conta di allargare la sua base utenti dove il sistema operativo di Google è più diffuso, appunto l’Italia ma anche gli altri Sati europei.

Snapchat, il punto di forza è l’engagement

La maggior parte del business di Snapchat è infatti concentrato negli Stati Uniti, ed è lì che continuano a concentrarsi gli investimenti della struttura, sia sul fronte consumator sia sul fronte inserzionisti. Il primo ufficio estero è stato aperto nel Regno Unito tre anni fa, poi è avvenuto lo sbarco in Francia e se nel prossimo futuro non è previsto l’avvio di una sede italiana l’obiettivo di lungo periodo della società è «far nascere delle sedi locali laddove i singoli mercati lo permettano, la nostra strategia di lungo periodo è comunque la localizzazione», ha dichiarato Tanya Ridd, Director of Communications EMEA di Snapchat.

In tutto il mondo, gli utenti attivi giornalieri di Snapchat sono oltre 188 milioni, in calo rispetto al primo trimestre dell’anno, e se da una parte sono considerevolmente inferiori rispetto a quelli di altri social network, sono significativi i dati relativi all’utilizzo della app: in media, sono 20 le foto e i video creati ogni giorno da un utente, 20 le sessioni di conversazione giornaliere e oltre tre i minuti passati al giorno ad utilizzare la funzione Lens.

«È evidente che la nostra base utenti non abbia dimensioni elevate ma gli utenti utilizzano moltissimo la app, con tassi di engagement importanti. Sono creati più foto e video con la fotocamera di Snapchat che su qualsiasi altra, siamo la più grande piattaforma di realtà virtuale del mondo», ha sottolineato Hamburger.

Verso un modello pubblicitario a performance

Sotto il profilo commerciale, la struttura mira a spostare la sua offerta pubblicitaria verso il modello a performance, combinando realtà virtuale e aumentata con l’e-commerce, non a caso ha siglato con Amazon un accordo per acquistare articoli scansionati direttamente con la fotocamera: «Stiamo rendendo le nostre soluzioni sempre più flessibili e accessibili per i nostri inserzionisti. Il rilascio dello strumento self-serve Ad Manager, gli accordi con i partner di misurazione e l’apertura dell’inventory al programmatic si inseriscono in questa strategia», ha spiegato Ridd.

Tra aprile e giugno le entrate di Snap sono cresciute del 44% su base annua a 262 milioni di dollari. I ricavi medio per utente sono aumentato invece del 34% a 1,40 dollari.

Il focus resta la fotocamera

Il focus della società continua ad essere la fotocamera, che rappresenta il fulcro della piattaforma. Lo confermanole Lens, i filtri, l’ultimo modello degli Spectacles, a breve disponibile anche in Italia, gli Snappables, i giochi basati sulla realtà aumentata, la Snap Map, la mappa interattiva dov’è possibile guardare le storie geolocalizzate dei propri contatti, tutte funzioni che secondo Hamburger e Ridd dimostrano l’alta propensione all’innovazione di Snapchat.

Infine, la piattaforma conta di fornire ai propri utenti contenuti sempre rilevanti e personalizzati, oltre a rendere disponibili ai creatori contenuti strumenti sempre più numerosi ed efficaci per la produzione, in particolare per quanto riguarda le società editoriali e le loro attività di broadcast.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.