Instagram spinge sulla pubblicità: in arrivo tool di targettizzazione e formati “action-oriented”

Gli spazi adv dai prossimi mesi saranno acquistabili tramite una Instagram Ads API, aperta a un selezionato gruppo di Facebook Marketing Partners e agenzie. Intanto, al via i test di nuovi formati direct-response

di Alessandra La Rosa
03 giugno 2015
instagram-supera-twitter

Targeting e call to action.

Su queste due strade si muove la stategia adv di Instagram. Il social network fotografico ha infatti annunciato diverse novità sul fronte pubblicitario, a partire dalla targettizzazione delle campagne.

Adesso infatti sarà più facile per gli inserzionisti di tutti i tipi clusterizzare l’audience della piattaforma, in base a dati demografici e agli interessi degli utenti. D’altro canto, la piattaforma darà anche più potere di controllo ai suoi utilizzatori sulla scelta delle campagne da visualizzare, migliorando la rilevanza delle stesse.

A dare l’annuncio della novità è stato la stessa app con un post sul suo blog ufficiale, che ha sottolineato come le nuove targeting feature vengono da una collaborazione con Facebook (cui la piattaforma fa capo) e che i brand hanno bisogno di targettizzare le loro campagne in maniera più efficiente selezionando il pubblico “non solo in base all’età, al luogo di provenienza o al genere, ma anche in base alla gente, i luoghi e le cose che piacciono loro”.

La collaborazione con Facebook, comunque, non si fermerà ai tool di targettizzazione. L’app ha infatti intenzione di rendere i propri spazi adv disponibili a partire dai prossimi mesi tramite una Instagram Ads API e tramite le già esistenti interfacce di vendita di Facebook. “Ci sono più di due milioni di inserzionisti che usano attivamente Facebook per la loro pubblicità – si legge sul blog post – e la nostra intenzione è quella di sfruttare il meglio dell’infrastruttura di Facebook per l’acquisto, la gestione e la misurazione degli annunci su Instagram. Cominceremo aprendo l’Instagram Ads API a un selezionato gruppo di Facebook Marketing Partners e agenzie, e pianifichiamo di espandere globalmente questo strumento nel corso di quest’anno”.

Ma non sono solo queste le novità di Instagram sul fronte adv. L’app infatti ha in cantiere un’evoluzione della sua offerta pubblicitaria, che andrà a comprendere anche formati “action-oriented”, ossia annunci che consentiranno di effettuare azioni immediate come registrarsi a un sito, comprare un prodotto o scaricare un’applicazione. Questi formati direct-response cominceranno ad essere testati nei prossimi giorni.

Recentemente Instagram ha lanciato il nuovo formato Carousel Advert, che permette agli inserzionisti di aggiungere più immagini alle loro campagne.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.