Pinterest apre il tool Promoted Pins Ads Manager anche alle PMI

Il social network amplia la portata della propria piattaforma pubblicitaria self-service, arricchendola anche di nuove opzioni di targeting

di Alessandra La Rosa
09 marzo 2016
Pinterest-promoted-pins-pubblicità-2015-pinstitute

Pinterest allarga la portata della propria inventory. Un anno e mezzo dopo l’avvio del beta testing di Promoted Pins Ads Manager, la piattaforma self-service dedicata all’acquisto di spazi adv, il social rende adesso disponibile lo strumento a tutti gli spender statunitensi, anche le PMI.

Contemporaneamente a questa novità, la piattaforma ha anche annunciato un ampliamento delle opzioni di targeting, da 30 a ben 420. Adesso gli inserzionisti potranno customizzare le proprie campagne non solo in base a parole chiave come “food”, “beauty”, “fashion”, ma anche ad esempio come “healthy food,” “sustainable architecture” e “street-style fashion”.

E maggiori opzioni di targeting sono a disposizione anche dei partner ad-tech che vendono Promoted Pins attraverso l’API della piattaforma. Le società possono adesso unire le informazioni che hanno già a disposizione sugli utenti di un brand, per esempio un database di email, con i dati di Pinterest per creare segmenti di audience.

Secondo quanto ha rivelato la stessa Pinterest, gli inserzionisti che hanno speso almeno un dollaro al giorno sul social network hanno visto un +20% di click ai loro post.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.