Facebook, nuova funzione per il new business globale delle aziende

La novità consente di comunicare all’estero con clienti simili a quelli che si hanno già nel proprio Paese. Gli inserzionisti possono usare le funzionalità di targetizzazione basate sulla posizione per mostrare annunci nelle regioni desiderate

di Caterina Varpi
08 settembre 2016
Facebook-app

La tecnologia, in particolare quella mobile, è sempre più sfruttata dalle aziende per trovare clienti in qualsiasi parte del mondo. Secondo le stime di eMarketer di agosto 2016, entro il 2018 le persone che accederanno a Internet da un dispositivo mobile saranno 2,3 miliardi e lo faranno per interagire con ciò che è più importante per loro, anche quando prodotti e servizi sono offerti all’estero.

Per questo, Facebook presenta una nuova serie di risorse e soluzioni per aiutare le aziende ad espandersi a livello globale.

Oltre 1 miliardo di persone su Facebook è connesso ad almeno un’azienda in un Paese straniero e 1,57 miliardi di persone accedono al social network ogni mese da mobile. Il 72% degli utenti in Italia è connesso ad un’azienda in un Paese straniero, come Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Spagna e Francia, mentre 143 milioni di persone su Facebook nel mondo sono connesse ad un’azienda dello Stivale.

Una nuova funzione nello strumento Pubblico simile consente di raggiungere clienti simili a quelli che si hanno già, ma che si trovano all’estero. Basta caricare un elenco dei clienti esistenti o dei contatti con elevato potenziale.

Inoltre, gli inserzionisti che scelgono le conversioni sul sito Web o le installazioni dell’app mobile come obiettivo possono usare le funzionalità di targetizzazione basate sulla posizione selezionando un’area geografica estesa o una zona economica. Facebook mostrerà le inserzioni nelle regioni selezionate e ne ottimizzerà la pubblicazione per i Paesi che fanno registrare i ricavi maggiori.

Menlo Park sta anche introducendo soluzioni per aiutare le aziende a ottimizzare la loro strategia globale per le campagne, inclusi webinar sul marketing internazionale con Facebook e un manuale sulla ricerca dei clienti giusti in nuovi mercati.

Casi di successo, dalla Turchia alla Malesia

Le aziende stanno già usando Facebook per espandersi a livello globale.

Ad esempio, la startup di abbigliamento turca Modanisa ha usato la nuova versione dello strumento Pubblico simile per trovare clienti in nuovi Paesi e ha registrato un ritorno sull’investimento 4 volte superiore rispetto alle campagne precedenti.

«La campagna basata sul pubblico simile internazionale di Facebook ci ha consentito di raggiungere gruppi di pubblico di nicchia e clienti in tutto il mondo. Il focus sui gruppi di pubblico di nicchia ha generato aumenti considerevoli dei tassi di acquisizione e ha supportato la nostra strategia di acquisizione globale», dichiara Sami Güzel, General Manager & Partner dell’azienda.

«Facebook ci ha aperto le porte a nuovi Paesi. È il primo canale di marketing che prendiamo in considerazione quando elaboriamo le nostre strategie di espansione. Facebook ci consente di espanderci in nuovi Paesi più velocemente di quanto avevamo pianificato, in modo efficace e flessibile», commenta Frank Kang, Ceo and Co-founder di Althea Beauty, Malesia.

Felix Ermer, cofondatore e Ceo di Brooklyn Soap Company, Germania, dice: «Facebook e Instagram ci hanno davvero aiutato a crescere a livello internazionale: adesso effettuiamo consegne in 25 Paesi in tutto il mondo».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.