Facebook testa “M”, l’assistente virtuale intelligente che sfida Siri e Cortana

Il nuovo servizio, integrato nella chat Messenger, sarà capace di dare informazioni ma anche effettuare prenotazioni e acquisti, unendo all’intelligenza artificiale quella “reale” di un team di persone dedicato

di Alessandra La Rosa
27 agosto 2015
facebook-m

Dopo Siri di Apple, Cortana di Microsoft e Google Now, anche Facebook entra nel campo degli assistenti virtuali intelligenti.

Il social network di Zuckerberg ha infatti annunciato di stare sperimentando “M“, un assistente integrato nella chat Messenger, capace di fornire informazioni, ma anche fare prenotazioni e acquisti, unendo all’intelligenza artificiale quella “reale” di un team di persone dedicato al servizio.

Niente voci suadenti però. A differenza di Siri e Cortana, “M” non parlerà con l’utente, che potrà porre le proprie domande attraverso un messaggio scritto o audio (come si fa con WhatsApp, per intenderci) e otterrà sempre una risposta scritta.

Il test è stato annunciato via Facebook dal vice president of messaging products Davis Marcus, ex ceo di PayPal. Marcus ha poi spiegato in un’intervista a Wired che in futuro il social impiegherà un migliaio di persone, creando una sorta di call center dedicato al servizio. La spesa potrebbe essere ripagata attraverso i servizi di “M”, ad esempio con una commissione sugli acquisti degli utenti.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.