Facebook, rischio maxi-multa per il caso Cambridge Analytica

Il social potrebbe essere sottoposto a una “multa multimiliardaria” in USA dalla Federal Trade Commission, a causa di lacune in ambito privacy

di Rosa Guerrieri
15 febbraio 2019
facebook-620x413-620x348.jpg

Facebook rischia una maxi-multa in Usa per l’affaire Cambridge Analytica, lo scandalo in ambito dati che l’anno scorso ha coinvolto i profili di 87 milioni di utenti del social network.

Secondo quanto scrive il Washington Post, Facebook e la Federal Trade Commission statunitense stanno trattando su una “multa multimiliardaria” cui la piattaforma social potrebbe essere sottoposta a causa di importanti sue lacune in ambito privacy.

Le due parti non avrebbero ancora raggiunto un accordo sulla somma definitiva della multa. Ma di fatto, secondo la testata, potrebbe trattarsi della sanzione più alta mai imposta ad una azienda del mondo tecnologico.

Intanto in Italia si è recentemente chiusa l’istruttoria avviata dal Garante per la privacy nei confronti di Facebook sempre in occasione del caso Cambridge Analytica. In particolare è stato ritenuto “illegittimo il trattamento di dati personali dei cittadini italiani realizzato da Facebook” attraverso il prodotto Candidati installato sulla piattaforma del social network in occasione delle elezioni politiche del 4 marzo 2018.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.