Facebook punta sugli influencer con quattro nuove modalità di monetizzazione dei contenuti

Dagli abbonamenti alle “mance”, dai contatti con le aziende per contenuti brandizzati a nuovi formati pubblicitari: Facebook intende portare a bordo più creator sulla sua piattaforma

di Alessandra La Rosa
09 luglio 2019
facebook-620x413-620x348.jpg

Alla vigilia della conferenza californiana VidCon, dedicata ai creator digitali, Facebook ha annunciato il lancio di una serie di novità dedicate alla monetizzazione dei contenuti dei creator sulla sua piattaforma.

In particolare, sono previste quattro opzioni di monetizzazione, alcune ancora alle prime fasi di test.

Innanzitutto, gli abbonamenti. Facebook darà la possibilità ai creator di creare gruppi di abbonati, cui dare accesso a contenuti esclusivi. Gli influencer terranno il 70% dei ricavi degli abbonamenti, mentre a Facebook andrà il restante 30%. Nel caso di accesso da mobile, il primo anno il 30% andrà a Apple e Android, mentre Facebook non prenderà nulla (per il social, l’obiettivo primario è quello di portare influencer sulla piattaforma, anche senza avere immediati ritorni economici); dal secondo anno in poi, ai sistemi operativi andrà il 15%, e a Facebook un uguale porzione. In tutti i casi, i creator avranno il 70%.

La seconda modalità di monetizzazione è la “mancia“, una modalità già sperimentata da Twitch coi suoi “bits”, una sorta di premio economico dato agli streamer più popolari. Su Facebook, i follower dei creator potranno lasciare loro la mancia in “stelline”, una valuta equivalente al centesimo di dollaro americano. Di questa mancia, Facebook terrà per sé una percentuale che potrà variare dal 29% al 5%, in base al quantitativo di stelline offerto dall’utente.

Ancora, Facebook faciliterà ulteriormente il contatto tra influencer e brand, promuovendo una maggiore collaborazione per iniziative di influencer marketing e branded content. Da tempo il social è impegnato su questo fronte, ma quest’anno aggiungerà nuove funzioni di condivisione dei dati che consentiranno di amplificare la portata dei contenuti brandizzati. Quando le aziende vorranno creare una campagna da un post sponsorizzato di un creator, quest’ultimo potrà condividere il proprio seguito di audience con l’inserzionista, aumentando così la reach della campagna. Facebook ha anche lanciato una dashboard per i creator che mostra informazioni sul pubblico come comportamenti di visualizzazione, dati demografici e insight su come i loro contenuti vengono monetizzati e se sono idonei a ospitare pubblicità.

Infine, all’interno dei contenuti video degli influencer, arrivano nuove tipologie di annunci adv, più adatte a filmati di breve durata rispetto ai già esistenti mid-roll: si tratta dei pre-roll e dei nuovi Image Ads, formati con immagini e testi posizionati sotto il video.

Quattro metodi di monetizzazione con cui Facebook punta a portare a bordo più influencer, offrendo loro modi diversi e personalizzabili per creare ricavi dal loro pubblico di fan.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.