Facebook, più strumenti di controllo a servizio degli inserzionisti

Le nuove opzioni in via di introduzione riguardano Audience Network, Instant Articles e Inserzioni In-Stream

di Lorenzo Mosciatti
14 giugno 2017
facebook-1-620x348.jpg

La possibilità di pubblicare campagne pubblicitarie su Facebook al di fuori del News Feed consente agli inserzionisti di raggiungere più persone nel target di loro interesse ed ottenere maggiori risultati per la loro attività. Che si tratti di un articolo o di un video su Facebook, o sul sito dell’editore o su un app, Instant Articles, Audience Network e Inserzioni In-Stream nei video permettono agli spender di ricorrere ad ulteriori piattaforme di comunicazione.

Facebook continua ad investire per dotare il mercato di un insieme di opzioni di controllo che consentaa ai brand di decidere il tipo di contenuto accanto a cui pubblicare le proprie inserzioni.

Menlo Park offre già agli inserzionisti diversi strumenti di controllo, tra cui la possibilità di disattivare Instant Articles, Audience Network e adv in-stream nei video dalle possibilità di pubblicità su Facebook. In questo modo gli spender possono anche evitare che le proprie inserzioni vengano mostrate in categorie ritenute riservate, come ad esempio il dating e il gioco d’azzardo. Qualora gli inserzionisti desiderino controllare in maniera più precisa i contenuti, Menlo Park offre loro la possibilità di caricare delle liste di siti e app sulle quali non vogliono apparire.

Nei prossimi mesi Facebook implementerà opzioni di controllo aggiuntive e intende rendere quelle esistenti più semplici da usare.

·       Trasparenza prima della campagna: per la prima volta gli inserzionisti potranno vedere una lista dei possibili posizionamenti delle proprie inserzioni su Audience Network, Instant Articles e per le Inserzioni In-Stream prima di attivare una campagna. Al momento, Facebook sta testando questa funzione con un gruppo selezionato di spender che sta pubblicando inserzioni su Audience Network che hanno come obiettivo l’aumento della visualizzazione dei video. Il prodotto che sarà realizzato a seguito di questi test  dovrebbe essere reso disponibile per tutti gli inserzionisti su Instant Article e nelle Inserzioni In-Stream entro la fine dell’anno.

·       blocco a livello di account: per semplificare ulteriormente la procedura di blocco, gli inserzionisti potranno applicare la propria lista di elementi bloccati al livello dell’account invece di doverla impostare per ciascuna campagna o per gruppi di inserzioni. In questo modo, gli inserzionisti potranno avere liste coerenti per ciascuna delle campagne e per tutte le creatività che andranno a realizzare. A partire dal prossimo mese, il social introdurrà questa funzione di controllo per Audience Network e Instant Articles e nel corso dell’anno prevede di estenderla alle Inserzioni In-Stream su Facebook.

·       scelta dei posizionamenti video in Audience Network: Facebook inizierà a consentire agli inserzionisti di specificare i tipi di posizionamento (ad esempio, in-stream oppure nativi e interstitial) in cui vogliono pubblicare le proprie campagne video tramite un semplice formato per la disattivazione.

 

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial