Facebook: trimestre sopra le attese. La pubblicità vola a +57%

I ricavi della società hanno toccato quota 5,38 miliardi di dollari, in aumento del 52% anno su anno. L’82% dell’adv viene da mobile. In crescita anche il prezzo medio per annuncio

di Alessandra La Rosa
28 aprile 2016
Mark-Zuckerberg

Facebook inaugura il 2016 nel migliore dei modi. La prima trimestrale dell’anno, i cui dati sono stati resi noti il 27 aprile con una nota ufficiale e una conference call, ha superato le aspettative, rivelando crescite importanti sia sul fronte dei ricavi che su quello dell’utenza.

I ricavi della società hanno toccato quota 5,38 miliardi di dollari, contro i 5,25 miliardi attesi, e in crescita del 52% anno su anno. Bene la pubblicità, cresciuta del 57% rispetto all’anno scorso.

Anche il trend di utenza ha superato le stime: sono 1,65 miliardi (contro gli 1,62 attesi) gli utenti mensili attivi, mentre quelli giornalieri, misurati su una media di marzo, sono 1,09 miliardi. Nel primo trimestre dello scorso anno il 65% degli utenti attivi mensili era anche attivo giornalmente, una quota che quest’anno è lievemente cresciuta, raggiungendo il 66%.

Il mobile si conferma un asset fondamentale nel business del social network. Gli utenti attivi mensili da mobile hanno raggiunto la cifra di 1,51 miliardi di persone, in aumento del 21% anno su anno, e circa l’82% dei ricavi pubblicitari della piattaforma nel trimestre proviene da smartphone e tablet (l’anno scorso era il 73%).

«Abbiamo avuto un buon inizio d’anno – ha commentato Mark Zuckerberg -. Adesso siamo focalizzati sulla nostra roadmap di 10 anni volta a dare a tutti nel mondo il potere di condividere quello che vogliono con le persone che vogliono».

In occasione della conference call, Zuckerberg ha sottolineato l’importanza, a livello di business, del mobile, rivelando che gli utenti della piattaforma spendono in media 50 minuti al giorno sulla sua suite di applicazioni, WhatsApp esclusa. E proprio a proposito dell’app di messaggistica, il presidente e a.d. del social network ha spiegato che in futuro l’app sarà strategicamente focalizzata su «crescita ed engagement», ma che tuttavia non ospiterà sponsored message come invece avviene per l’altra sua applicazione di chat, Messenger.

Il video è stato un altro dei temi evidenziati nel corso della call: il coo Sheryl Sandberg ha dichiarato che in un anno la quota di video creati e condivisi sul social network è aumentata di tre volte, e quella di filmati visti su Instagram negli ultimi sei mesi è aumentata del 40%.

Sul fronte adv è stato inoltre reso noto un aumento del prezzo medio per annuncio del 5% e un incremento delle impression del 50%.

Contestualmente all’annuncio dei risultati finanziari, la società ha proposto una nuova classe di azioni senza diritto di voto, che potranno essere vendute senza far diminuire il controllo della società da parte di Zuckerberg.

La società ha successivamente annunciato il lancio delle app di Facebook, Messenger ed Instagram su Windows 10. Facebook e Messenger per Windows 10 saranno disponibili presto sul Windows Desktop App Store, mentre Instagram per Windows 10 Mobile potrà essere scaricata dal Windows Phone Store. Le app di Facebook e Messenger per Windows 10 Mobile saranno invece rilasciate più avanti nel corso dell’anno.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.