• Programmatic
  • Engage conference

14/01/2019
di Cosimo Vestito

Twitter avvia i test di nuove funzioni per la app

Le novità in fase di sperimentazione da parte del social network riguardano principalmente il sistema di organizzazione e visualizzazione dei thread

Nelle prossime settimane, Twitter lancerà una un nuovo programma di test in cui un gruppo selezionato di utenti avrà accesso a una versione beta della app, su cui saranno sperimentate modifiche e funzioni inedite. Diversamente da altri programmi di test avviati dalla piattaforma, in questo caso le persone coinvolte potranno discutere e twittare liberamente sugli aggiornamenti che stanno provando in anteprima, permettendo alla più ampia comunità di Twitter di commentare ed intervenire. In più, a differenza di altri beta test, in questo caso i riscontri dei soggetti coinvolti saranno fondamentali per orientare l’implementazione di nuove funzioni. La prima versione beta del social network includerà una nuova modalità di organizzazione e visualizzazione delle conversazioni. Si tratta di differenti colorazioni e segnali visivi per evidenziare alcune risposte importanti. Nel dettaglio, i colori contraddistingueranno i tweet di risposta di colui che ha originariamente twittato, quelli delle persone seguite e quelli delle persone non seguite. Quando si preme su una conversazione, la versione beta di Twitter evidenzierà le risposte date da profili seguiti per aiutare gli utenti a individuare i messaggi di maggiore interesse. Inoltre, secondo quanto anticipato a TechCrunch da Sara Haider, Director of product management di Twitter, lo stesso algoritmo di organizzazione usato nella timeline principale potrebbe essere applicato anche ai thread di conversazione. Ciò significa che i tweet di risposta potrebbero essere mostrati in modo che quelli più rilevanti siano in cima, rendendo in questo modo diversa la visualizzazione per ogni utente. Ulteriori test riguardano i tasti di engagement, eseguiti con l’obiettivo ultimo di snellire la visualizzazione. TechCrunch riporta infatti che, nella beta da loro analizzata, nei thread comparivano le icone di interazione, come quelle di retweet e quelle per gradire i messaggi, solo se si premeva sul tweet specifico. Infine, potrebbero essere oggetto di sperimentazione i tweet rompighiaccio (tweet fissi ideati per cominciare conversazioni) e un campo in cui gli utenti potranno aggiornare il proprio stato.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI