• Programmatic
  • Engage conference

14/04/2015
di Alessandra La Rosa

Snapchat mette in pausa le Brand Stories. In cantiere modifiche al formato

Le storie sponsorizzate sono il primo prodotto con cui il social si era aperto alla vendita di spazi adv. Attualmente non sono più disponibili, ma potrebbero tornare in una nuova veste

A sei mesi dal loro lancio, lo scorso ottobre, Snapchat ha smesso di vendere le Brand Stories, i formati pubblicitari con cui il social network si era aperto alla vendita di adv lo scorso ottobre. Le Brand Stories sono come delle "storie sponsorizzate", tramite cui gli inserzionisti possono condividere contenuti foto e video con utenti che non sono loro follower. Il debutto del formato è avvenuto sei mesi fa con una campagna di Universal Studios per il film "Ouija". Molto probabilmente, comunque, non si tratta di un pensionamento del formato, quanto piuttosto di un suo temporaneo stand-by, in vista di alcune modifiche da apportare. Ciò, tra l'altro, è quanto conferma al sito Re/Code un portavoce della società, dichiarando che il formato potrà tornare in una nuova veste: «Apportiamo continuamente modifiche ai nostri prodotti, per assicurare la migliore esperienza possibile alla nostra community di utenti». In ogni caso, il ritiro delle Brand Stories pare non essere dovuto a un calo di interesse da parte degli inserzionisti, che anzi a quanto pare sono particolarmente impazienti di tornare a pianificare sulla piattaforma, quanto piuttosto dall'intenzione di apportare modifiche grafiche alla piattaforma e dunque al modo in cui appaiono gli annunci adv. Brand Stories non è l'unico formato adv di Snapchat. Dalla sua nascita ad ottobre sono stati realizzati altri tre prodotti adv: Discovery, un contenitore di contenuti sponsorizzat da editori come ESPN (disposti a pagare fino a 100 mila dollari al giorno per un annuncio), e Our Story, un collage di foto e video degli utenti su uno specifico evento, sponsorizzato da un brand. Il social network, forte delle sua grande ricettività da parte del pubblico (una recente ricerca di comScore l'ha incoronato rising star tra i social network più coinvolgenti per gli utenti), sta puntando seriamente sulla pubblicità, anche con specifici sistemi di misurazione delle campagne pianificate sulla piattaforma come quello avviato con Millward Brown Digital per valutare la ricezione degli annunci da parte di utenti e marketers. Dopo un investimento di 200 milioni di dollari effettuato il mese scorso da Alibaba, attualmente il social network è valutato 15 miliardi di dollari, ed è considerato tra le startup di maggior successo al mondo.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI