• Programmatic
  • Engage conference

29/04/2020
di Vincenzo Stellone

Snapchat lancia l'offerta pubblicitaria video First Commercial

La nuova proposta permetterà agli spender di pianificare la prima posizione tra gli spot visibili nel giorno su tutti gli show presenti sulla piattaforma, indipendentemente dalla tipologia

snapchat-first-commercial.jpg

Snapchat punta ancora sul video e lancia First Commercial, una nuova offerta pubblicitaria che permette ai brand di accaparrarsi la prima posizione tra gli spot che, nel giorno, la piattaforma rende visibili nel corso della visualizzazione dei suoi show. Negli USA già sono molti i brand che hanno testato la soluzione e tra questi figura AT&T. In pratica, se un utente quel giorno sceglie di guardare un contenuto video di qualsiasi tipo, il primo spot che vedrà sarà quello dell’inserzionista che ha pianificato il First Commercial. Gli annunci sono unskippable e devono durare almeno 6 secondi. Inoltre, l’acquisto del formato ha una validità di 24 ore. L'offerta sarà disponibile su tutta la piattaforma e interesserà tutti gli show presenti su Snapchat, compresi quelli della sezione Snap Originals, le docuserie e i contenuti di editori terzi. First Commercial è forse il più ambizioso tra i formati video lanciati dall'azienda. Sarà inizialmente offerto attraverso la vendita diretta, ma alla fine sarà reso disponibile in programmatic, ha affermato David Roter, Vp of global agency partnerships di Snap. Il social non ha reso noto il prezzo di questo prodotto pubblicitario. Di fatto, però, è una soluzione che cavalca bene l’onda del momento, quando la quarantena da Covid-19 costringe tutti in casa e si è naturalmente portati alla ricerca di contenuti da fruire sulle varie piattaforme.

Il video al centro del successo di Snap

L'annuncio del lancio di First Commercial arriva meno di una settimana dopo dalla comunicazione da parte della piattaforma dei positivi risultati finanziari del Q1, con ricavi in crescita del 44% e gli utenti attivi giornalieri in aumento del 20% (leggi anche qui). La società ha attribuito gran parte del suo recente successo proprio alla forza della sua offerta pubblicitaria video, un'area in cui Snap continuerà a investire, come testimonia anche l'aggiornamento del suo tool di conversione dei video verticali presente all'interno di Snap Publisher, sua piattaforma pubblicitaria self-service. Nell'offerta pubblicitaria di Snapchat, un ruolo rilevante se lo sta guadagnando anche Snap Select, l'offerta lanciata lo scorso anno che permette ai brand di acquistare annunci non-skip da 6 secondi in un pacchetto tematico di spettacoli premium presenti sulla piattaforma (leggi qui). Mentre quei pacchetti erano originariamente limitati a categorie come "Lifestyle" e "Lifestyle e sport", la piattaforma consente ora agli spender di scegliere tra cinque pacchetti: "Beauty", "Intrattenimento", "Lifestyle", "News" e "Sport". Insomma, Snapchat vuole procedere su questa strada, forte dei risultati positivi raggiunti finora, su cui però si staglia comunque l'ombra del Coronavirus, i cui effetti - secondo i vertici della piattaforma - si potranno misurare solo nel Q2.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI