• Programmatic
  • Engage conference

19/03/2019
di Teresa Nappi

Randstad Italia affida a ZooCom la gestione dei social

Obiettivo della creative media agency di OneDay sarà quello di avvicinare i Millennials e la GenZ al mondo della domanda, alle offerte di lavoro e ai processi di selezione. Novità anche per i blog dell'azienda

ZooCom-Randstad.jpg

Randstad Italia, appartenente al Gruppo leader mondiale nei servizi per le risorse umane, ha affidato a ZooCom la gestione di tutti i suoi canali social in seguito a una consultazione che ha coinvolto più agenzie. Obiettivo della creative media agency del gruppo OneDay, focalizzata su Generazione Z e Millennials, sarà quello di comunicare Randstad alle giovani generazioni, con il linguaggio giusto, sui device a loro più vicini (smartphone in primis) e con i contenuti più adatti alle loro necessità, ma anche alle aziende interessate ai servizi di formazione, selezione e gestione delle risorse umane. Il digitale ha semplificato le vite di tutti, ma quello che la migliora realmente è la forza dei rapporti umani alla cui base ci sono sempre: empatia, intuito, istinto. È questo il punto di partenza della strategia social di ZooCom che sottolinea la personalizzazione e l’unicità del rapporto che Randstad instaura con i potenziali candidati. Un dialogo informale e trasparente, che segue il candidato in ogni momento del percorso che intraprende per entrare nel mondo del lavoro. Le informazioni sono semplici e rapide da recepire e reperire, veicolate attraverso i social, sul sito Randstad o sulle piattaforme digitali di candidatura.

L’idea di ZooCom per i blog di Radstand

Oltre alla creazione di contenuti per i social, ZooCom ha previsto due nuovi volti per i blog dell’aziendaCareer lab, che si rivolge agli aspiranti candidati, ospiterà Domitilla Ferrari, docente di comunicazione digitale e social media, autrice e esperta di connectivity e cross collaboration. Rudy Bandiera, blogger esperto di comunicazione, tecnologia e digital transformation sarà invece ospite di Knowledge 360, il blog Randstad rivolto ad aziende e stakeholder che, al contrario, cercano giovani e motivati talenti. «Personalizzazione, trasparenza e semplicità: sono aspetti che la Generazione Z si aspetta dai comportamenti e dai linguaggi di brand e aziende che vogliono entrare in contatto con lei», spiega Alessandro Fedeli, Account Manager di ZooCom. «Per la GenZ ciò che è reale è virtuale e viceversa, Randstad ha ora un volto digitale che la rende riconoscibile dalla prima generazione nativa digitale della storia, che si apre così ad una comunicazione umana e reale», continua Fedeli. «La Generazione Z è ambiziosa e piena di risorse, è necessario saperla leggere e interpretare per poterle permettere di esprimere al massimo il suo potenziale».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI