• Programmatic
  • Engage conference

01/10/2019
di Caterina Varpi

Facebook al lavoro sulla sezione News: solo una parte degli editori sarà remunerata

L'area dedicata alle notizie dovrebbe comparire in fondo allo schermo e dovrebbe debuttare alla fine di ottobre

Dovrebbe partire a fine ottobre negli Stati Uniti la sezione News di Facebook, per cui il social network sarebbe in contatto con circa duecento testate, tra cui Dow Jones, Washington Post, New York Times, Business Insider, BuzzFeed, HuffPost e Philadelphia Inquirer, a cui nei prossimi mesi dovrebbero aggiungersene altre. Lo riporta il Wall Street Journal, che riporta come non sia ancora chiara la modalità di remunerazione degli editori. La nuova sezione dovrebbe apparire in fondo allo schermo. A scegliere le notizie “Top news” e a titolarle un team di 25 redattori, coordinato, a quanto svela il WSJ, dal premio Pulitzer Anne Kornblut. Un algoritmo, invece, si occuperà delle sottosezioni come sport o spettacoli. Gli utenti potranno adattare il feed delle notizie secondo i propri interessi. Il social network avrebbe già previsto, inoltre, il collegamento a Today In, il servizio dedicato alle notizie locali. Al momento, a quanto dice la testata, solo il 25% dei publisher coinvolti sarà pagato per i propri contenuti, ma non è ancora chiara la modalità. La restante parte beneficerà solo della possibilità di far apparire i propri contenuti sulla piattaforma e portare il traffico al proprio sito. "Abbiamo lavorato a stretto contatto con le testate giornalistiche per enfatizzare le segnalazioni originali e rendere molto più facile trovare le notizie più rilevanti", afferma Campbell Brown, vicepresidente delle partnership globali di notizie di Facebook.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI