Come vola la GenerazioneZ?

Con un click possono arrivare ovunque, ma prendono molti più aerei delle generazioni che li hanno preceduti. La cosa più importante? L’esperienza di viaggio

di Alberto Alfieri, Digital Strategist & Analyst di ZooCom
18 novembre 2019
2019_Logo NEWZ_ZooCom

Quanto spesso viaggia la GenZ? Quali sono i driver decisionali della prima generazione nativa digitale della storia, che nel 2020 arriverà a rappresentare il 40% dei consumatori mondiali?

Una ricerca ZooCom condotta attraverso ScuolaZoo, il media brand di riferimento della Gen Z, grazie a una survey lanciata sul suo canale Instagram ha raccolto in 24 ore oltre 2.000 rispondenti tra i 13 e i 17 anni.

La Gen Z è abituata a un mondo i cui confini sono ogni giorno più fluidi e i viaggi internazionali sempre più accessibili, ma sono davvero degli habitué dei viaggi aerei?

Il 52% degli intervistati afferma di prendere l’aereo tra 1 e 4 volte l’anno, mentre la percentuale di chi effettua più di 4 voli l’anno scende all’11%. Solo il 32% non prende mai voli ma utilizza prevalentemente il treno come mezzo di trasporto sulle lunghe distanze.

Deve vanno?

In questo caso la giovane età, la disponibilità economica e l’estrema vicinanza e varietà delle mete europee gioca un fattore importante nella scelta delle destinazioni. Non è un caso infatti che il 47% sceglie l’Europa per i suoi viaggi aerei mentre solo il 9% effettua viaggi extra europei e transcontinentali.

Il 43% invece usa l’aereo per spostamenti interni all’Italia.

Come acquistano i biglietti?

Le possibilità offerte dal mondo del web sono innumerevoli e i nostri Gen Z le conoscono tutte: che siano i siti ufficiali delle compagnie aeree, i comparatori di prezzo o le agenzie di viaggio, nessun tentativo di ottimizzare i costi sfugge loro. I giovani viaggiatori della GenZ hanno le idee chiarissime sulle meccaniche e le logiche di acquisto: il 60% passa direttamente dai portali delle compagnie aeree, il 39% dalle agenzie di viaggio e solo il 17% dai comparatori di prezzo.

Come scelgono la compagnia aerea?

Operatori di bandiera o low cost? Comfort a qualunque costo o viaggio spartano?

I nostri rispondenti non sembrano avere dubbi: i driver principali sembrano essere il prezzo (85% di preferenze), l’orario dei voli (47% di preferenze) e la comodità dell’aeroporto (44% di preferenze); seguono il bagaglio imbarcato compreso nel prezzo o meno (35% di preferenze) e il numero di scali (34% di preferenze).

Dal sondaggio emerge, quindi che la GenZ è fortemente influenzata dalla bontà del rapporto qualità prezzo nella scelta di acquisto di un volo aereo ed ha ben chiare quali sono le voci da tenere d’occhio.

Quanto è importante la qualità del servizio?

La puntualità del volo è ovviamente l’indicatore principale di soddisfazione (69% di preferenze), seguito dalla pulizia dell’aereo (54% di preferenze), la velocità nel recupero bagaglio (47% di preferenze) e la comodità del sedile (38% di preferenze).

Hanno una compagnia aerea preferita?

Guida la classifica Ryanair il 24% delle preferenze, seguita a ruota da Alitalia con il 23%. Staccata di poco Emirates con il 19%, distanziate di molto tutte le altre compagnie. Nonostante sia una low cost a guidare la classifica, ben 2 compagnie di bandiera la seguono da vicino rimarcando l’importanza che esperienza e servizi rivestono per questa generazione.

La parola chiave per conquistare i più giovani viaggiatori del mondo è una: esperienza

Nonostante il prezzo sia uno dei principali driver decisionali nella scelta dei voli e delle compagnie aeree, un aspetto estremamente importante lo riveste anche la comodità del volo: orari di partenza e arrivo, aeroporto facile da raggiungere, e ultimo ma non meno importante la puntualità del volo.

Possiamo affermare quindi che oltre al prezzo, che rimane un fattore senza dubbio importante, quello che riveste davvero importanza per i GenZ è l’esperienza del viaggio aereo.

Garantire un’esperienza di volo superiore alla media, sia per quanto riguarda aspetti base come la puntualità del volo o il ritiro bagagli, sia per quanto riguarda i servizi a bordo, può quindi essere la chiave per conquistare questa nuova generazione di viaggiatori.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.