Pubblicità online, negli USA è sorpasso: vale più di quella “tradizionale”

A trainare la crescita del digital sono mobile e video online. Aumenta la quota di mercato di Amazon

di Simone Freddi
21 febbraio 2019
online-advertising-pubblicita

Negli Stati Uniti, la spesa pubblicitaria sui mezzi digitali quest’anno crescerà fino a 129,3 miliardi di dollari, superando per la prima volta gli investimenti in pubblicità “tradizionale”, secondo le ultime previsioni di eMarketer.

La pubblicità online è trainata dal mobile, che ormai vale i due terzi del comparto digitale, e dalla spesa televisiva che si trasferisce verso lo streaming e il video online.

E poi c’è Amazon, la cui cui quota di mercato nel settore dell’online adv passa dal 4,5% dello scorso anno all’8,8% di quest’anno, il tutto mentre altre big come Google, Microsoft e Verizon vedono ridurre la loro quota, e Facebook avanza “solo” dell’0,3%.

Benché Google sia ancora dominante con il suo 37,2% di market share e Facebook resti saldamente al secondo posto con il 22,1%, la crescita importante del colosso di Seattle sposta in maniera rilevante gli equilibri del mercato pubblicitario online, che d’ora in avanti somiglierà sempre di più a un “triumvirato”: secondo eMarketer, quest’anno i primi tre attori del digital advertising negli USA insieme si accaparreranno il 68% della pubblicità online.

Schermata 2019-02-21 alle 15.43.08

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.