Lockdown ed Epidemia, quali sono gli effetti sull’uso di Amazon da parte degli italiani?

Con l’emergenza Coronavirus, la vita degli italiani si è ritirata dentro le mura domestiche. Il team Xingu ci descrive come sono cambiati i nostri consumi (e le nostre ricerche)

di Xingu
17 marzo 2020
Photo by Kelly Sikkema on Unsplash

L’Italia è chiusa in casa (o almeno dovrebbe esserlo) da una settimana circa: non si può andare al ristorante, o al cinema, non si può fare shopping per strada. La nostra vita in pochi giorni è cambiata e si è ritirata dentro le mura domestiche.

Come esperti di e-commerce ci siamo chiesti quanto questo cambiamento sociale impattasse sui consumi e se questi ultimi subissero a loro volta un cambiamento. Sebbene viviamo un periodo di ansia generale a causa dell’epidemia, l’impatto sulle vendite potrebbe non essere così negativo, se consideriamo alcuni settori e alcuni canali distributivi. Abbiamo pertanto provato ad approfondire la questione. Come perimetro abbiamo scelto più di 80 brand relativi a 5 categorie: Grocery, Giochi e Giocattoli, Libri, Benessere&Pharma, Kitchen Appliance e Design. Il data range analizzato parte dal 16 febbraio (data in cui non si registravano ancora casi) al 14 marzo, con particolare focus per la settimana del lockdown (dall’8 al 14 marzo). Per poter avere una settimana intera di analisi questa ricerca non è stata pubblicata prima. Come fonte dati abbiamo utilizzato principalmente la piattaforma proprietaria di Xingu AmaZoo e Google Trends per le ricerche su Google.

Partiamo dalle ricerche. Le ricerche crescono sia su Google che su Amazon a partire dal 21 febbraio, data in cui viene annunciato il primo caso di COVID19 in Italia. Ma, come segnalano i trend Google, le prime a crescere sono le ricerche legate a mascherine e amuchina, che poi si riducono fortemente dopo il primo weekend. Leggiamo invece un secondo picco a partire dal 9 marzo, data di lockdown della Lombardia e delle 14 province più interessate, che coinvolge sia la ricerca di mascherine e beni simili sia la spesa online.

Nel grafico i trend di ricerche su Google:

Xingu_Covid19_amazon_img2

Ma veniamo al dettaglio delle ricerche Amazon (i dati forniti sono solo mensili per cui per i dati di marzo bisognerà attendere).

Anche per il canale e-commerce Amazon le ricerche salgono rispetto a gennaio 2020, +3355% per la keyword amuchina e +97% per la keyword mascherine. Anche le ricerche legate alla categoria grocery vedono un’impennata significativa, registrando un +450% in più di growth rate in un solo mese.

Nel grafico i volumi di ricerca mensile su Amazon:

Xingu_Covid19_amazon_img3

Ma entrando nel cuore dell’ecommerce e nel dettaglio di Amazon vediamo cosa è successo a 80 brand di diverse categorie nelle ultime 4 settimane. Le categorie analizzate sono state il Grocery, che crescendo del 700% e resettando la scala verrà trattato a parte, Giochi e Giocattoli, Libri, Benessere&Pharma, Kitchen Appliance e Design.

I trend di ordini prodotti e sales seguono linearmente i trend di visualizzazioni pagine, che vedono un incremento del traffico e delle vendite fino al +120% di sales per i Giochi, soprattutto per quelle categorie di prodotti fruibili in casa o impattate dalle chiusure di store fisici (come Benessere&Pharma che risente della chiusura dei centri estetici).

Infine Kitchen Appliance e Design registrano un trend simile che vede una crescita nella prima settimana e una decrescita dopo il lockdown.

Nel grafico i trend di visualizzazioni pagine per le categorie analizzate:

Xingu_Covid19_amazon_img4

Nel grafico i trend di sales per le categorie analizzate:

Xingu_Covid19_amazon_img5

Alla fine di questa analisi è d’obbligo fare un approfondimento in termini di views e sales sulla categoria Grocery in Amazon, la quale ha visto il maggiore incremento rispetto agli ultimi mesi del 2019 e l’inizio del 2020. A febbraio questo settore inizia a vedere un aumento delle ricerche, in particolare per keyword generiche di settore come spesa alimentare amazon prime, amazon pantry offerte o ricerche specifiche di prodotto come capsule caffé e carta igenica, pasta, farina legate a Pantry.

Nel grafico i trend di ricerche su Amazon per la categoria Grocery:

Xingu_Covid19_amazon_img6

Questo trend si propaga anche a marzo, dove possiamo vedere che nell’ultima settimana si registra il +774% di visualizzazioni di schede prodotto, portando il +143% di conversioni in più rispetto alla settimana precedente di marzo.

Nel grafico il trend di Sales per le quattro settimane analizzate sui brand Grocery:

Xingu_Covid19_amazon_img7

Vediamo quindi un canale in crescita, l’e-commerce, complice sia la chiusura dei punti fisici sia la paura. E vediamo come le nuove necessità di una vita più casalinga si tramutano in ricerche e vendite per alcune categorie, come ad esempio Giochi e Giocattoli. Questa è una prima fotografia del panorama Amazon ad una settimana dal lockdown. Noi di Xingu terremo monitorati i trend e vi terremo informati!


Xingu è un’agenzia di marketing digitale italiana con focus al 100% su Amazon. La società offre consulenza e tool proprietari che aiutano i brand a promuovere la visibilità e le vendite dei loro prodotti sul sito ecommerce.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial