Coronavirus, Ottosunove tra i protagonisti della ricerca internazionale “Emotions on COVID-19”

Lo studio, che indaga gli effetti profondi della pandemia su atteggiamenti e preferenze delle persone, vede tra i protagonisti l’agenzia guidata da Luca Florentino e specializzata in neuromarketing

di Simone Freddi
17 aprile 2020
ottosunove-coronavirus-ricerca

La pandemia di Coronavirus è un evento di portata storica: una pagina dai risvolti epocali che quasi certamente forzerà le persone a ridefinire i propri atteggiamenti, usanze e preferenze. Per questo motivo, studiare oggi la percezione della situazione a livello emotivo può aiutare a comprendere già oggi il cambio di paradigma a cui andremo incontro.

E’ quello che sta facendo Ottosunove, l’agenzia di comunicazione che ogni anno dà vita al noto convegno Certamente e che applica insight di neuromarketing e scienze comportamentali al proprio approccio strategico e creativo. La società guidata dal Ceo Luca Florentino è stata infatti invitata a rappresentare l’Italia prendendo parte a una prestigiosa ricerca internazionale sul tema.

La ricerca, che si chiama “Emotions on COVID-19“, è promossa dall’importante centro di neuro-ricerche di Varsavia NeuroHM e coinvolge un ampio numero di nazioni che oltre a Polonia e Italia comprende, al momento, Guatemala, Germania, Francia, UK, Sud Africa, Svizzera, Belgio, India, Turchia, Libano. L’obiettivo è offrire un profondo quadro analitico e comparativo sulle emozioni che stanno provando le persone in questo momento storico in vari Paesi.

Ottosunove sta contribuendo alla ricerca attraverso uno studio che utilizza un IAT, uno strumento di neuromarketing in grado di individuare le associazioni, anche implicite, tra concetti diversi, lavorando sul subconscio e superando così alcuni limiti degli approccio tradizionali. La raccolta dati è attualmente in corso ed è possibile partecipare al sondaggio cliccando qui.

«La pandemia dovuta al virus COVID-19 è un evento di portata storica, i suoi effetti ci hanno catapultati in una situazione tragica e surreale allo stesso tempo, che nel giro di poche settimane ha stravolto repentinamente abitudini e comportamenti, con risvolti economici, sia a livello locale che transnazionale, la cui portata è ancora difficile da prevedere», spiega ad Engage Florentino, Founder e Ceo di Ottosunove.

Luca Florentino
Luca Florentino

Un processo che chiama anche il marketing e la comunicazione a confrontarsi con il nuovo scenario, cercando di prevedere un notevole cambio di paradigma, approfondendo sempre più la conoscenza dei comportamenti dei target.

«In questo senso – continua Luca Florentino – il Neuromarketing, un approccio basato su neuroscienze e principi comportamentali, si dimostra molto prezioso nell’intercettare le reali motivazioni alla base dei comportamenti e delle scelte delle persone, che si formano per la stragrande maggioranza dei casi a livello non conscio e sono fortemente influenzati dalle emozioni.

Dunque un approccio neuromarketing e delle metodologie di indagine basate sulle risposte fisiologiche delle persone a stimoli precisi, come la ricerca a cui Ottosunove sta partecipando, «saranno preziosi per aiutarci a capire il reale impatto, prevedere con più precisione gli effetti della pandemia a breve e a lungo termine, oltre che a identificare le migliori strategie di comunicazione per marche e prodotti», conclude il Ceo dell’agenzia.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial