Con l’e-mail ReTargeting un click-through rate fino a 14 volte maggiore rispetto al classico mailing

A dirlo è uno studio di Remintrex, secondo cui l’invio di messaggi mirati ha dato un ctr 4 volte maggiore in ambito finanza e tlc e quasi 14 volte più alto in ambito e-commerce rispetto a un mailing di tipo tradizionale

di Alessandra La Rosa
06 luglio 2015
Remintrex-retargeting-logo

A distanza di trent’anni dalla sua introduzione, l’e-mail rimane un importante strumento per la comunicazione digitale. Grazie al loro alto ROI e alla possibilità di misurare i risultati, i mailing si sono affermati nel tempo come standard nell’ambito del marketing mix e sono diventati sempre più efficaci grazie agli sviluppi tecnologici.

Ma oggi l’e-mail ReTargeting, che si basa su messaggi personalizzati e pertinenti con il comportamento dei potenziali clienti su web, rappresenta un fattore di successo determinante in un numero molto maggiore di casi rispetto ai classici mailing generici.

E’ quanto emerge da un’indagine condotta da Remintrex, società specializzata in servizi di retargeting via e-mail, telefono e posta, tra gennaio e maggio 2015, in cui sono state inviate 500.000 e-mail per il settore dell’e-commerce e altrettante per quello finanziario e per il mercato delle telecomunicazioni. I messaggi sono stati mandati prima ai contatti selezionati in modo casuale e poi, in un secondo momento, in modo mirato ai visitatori dei siti appartenenti ai tre diversi settori.

Analizzando i risultati, è stato riscontrato che nel caso dei messaggi mirati in base all’e-mail ReTargeting il la percentuale di click in ambito e-commerce è stata del 5,5%, contro lo 0,4% ottenuto con il mailing tradizionale, quindi, 14 volte più elevata. Interessanti i risultati anche per quanto riguarda il settore finanziario, spesso associato allo spam, dove il click-through rate è stato del 3,1%, decisamente maggiore rispetto allo 0,7% del mailing. Per quanto riguarda, infine, il mercato delle telecomunicazione il CTR riscontrato con il ReTargeting e-mail è stato 4,4%, a fronte dell’1% ottenuto con il tradizionale mailing.

 

«Per ottenere attenzione tra la moltitudine dei messaggi che arrivano ogni giorno è sempre più importante che siano inviate comunicazioni personalizzate – ha commentato Florian Werner, ceo di Remintrex -. Come mostra l’indagine comparativa che abbiamo svolto, infatti, i mailing massivi anonimi non sono più efficaci. I clienti debbono, infatti, potersi identificare nel messaggio che ricevono. Il ReTargeting offre le migliori possibilità approcciando i potenziali clienti in base al loro comportamento sul sito, ancora prima che si siano registrati o abbiano effettuato il primo acquisto».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.