Gli italiani sempre più social durante il lockdown. Youtube la piattaforma più diffusa

Secondo Comscore, sono 36,7 milioni gli utenti che hanno usato questi canali a marzo. TikTok è quello che cresce di più in termini di utenti, mentre Facebook è in testa per tempo speso

di Teresa Nappi
07 maggio 2020
Youtube-social-marzo-comscore

Gli italiani obbligati a stare a casa per il lockdown durante il mese di marzo 2020 hanno mantenuto contatti e relazioni sociali grazie alle piattaforme online.

Hanno utilizzato i siti e le app di social networking 36,7 milioni di persone (ovvero il 94% di quelle che hanno navigato in rete), mentre sono state 33,8 milioni, pari all’87% della popolazione online, quelle che hanno usato i servizi di instant messaging.

In media ognuno ha trascorso 40 minuti al giorno sui social network (+53% del tempo speso rispetto all’anno precedente) e 28 minuti sulle app di messaggistica (+ 77% del tempo speso su marzo 2019).

A rivelarlo è Comscore, che ha pubblicato un nuovo approfondimento sui comportamenti degli utenti nel mondo online, con riferimento al mese di marzo 2020, in pieno lockdown.

Piattaforme e tempo speso

Se si analizzano le singole piattaforme social in termini di diffusione, inserendo nell’analisi anche YouTube, la piattaforma video di Google risulta essere la più utilizzata seguita da Facebook, Whatsapp e Instagram.

Comscore-Utenti-unici-social-marzo-2020

TikTok è invece il social con il maggior tasso di crescita, arrivando a raggiungere i 7 milioni di utenti unici a marzo 2020, con un’audience quasi quadruplicata rispetto a marzo dello scorso anno così come significativa è la crescita di Pinterest, che supera i 12 milioni di utenti unici grazie al +112% di incremento rispetto a marzo 2019.

In termini di tempo speso, però, è Facebook la prima piattaforma, con 26 minuti medi al giorno per utente e una crescita del +49% rispetto a marzo 2019, seguita da Whatsapp con 20 minuti medi al giorno per utente e una crescita dell’81% anno su anno.

Comscore-Tempo-speso-sui-Social-marzo-2020

Cosa fanno i più giovani?

Focalizzando l’analisi sul solo segmento di età 18-24, i giovani trascorrono più tempo rispettivamente su YouTube (oltre 32 minuti giorno), WhatsApp (con 30 minuti al giorno), TikTok (con 18,6 minuti al giorno per utente, in crescita del 121% rispetto marzo 2019), ormai terza piattaforma per tempo medio per utente.

“Nella fase di lockdown, social media e servizi di messaggistica hanno svolto un ruolo fondamentale nel mantenere connesse le persone; i giovani nella fascia d’età 18-24 hanno trascorso su App e Siti di queste categorie oltre due ore e 45 minuti in media al giorno, a fronte di quasi un’ora e 20 minuti in media al giorno della fascia d’età 35+”, commenta Fabrizio Angelini, Ceo di Sensemakers, società che rappresenta in esclusiva Comscore in Italia.

Fabrizio-Angelini-sensemakers-comscore
Fabrizio Angelini

“Insieme ai player conosciuti e consolidati il dinamismo del mercato è evidenziato dalla crescita di operatori come TikTok e Pinterest”, continua Angelini.

Questi e altri insight saranno presentati durante il webinar “Capire il consumo dei media durante la pandemia di Coronavirus”, che si svolgerà il 13 maggio.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial