Il Black Friday 2019 è il migliore di sempre. I dati di Awin

La categoria più performante, secondo l’analisi del network di affiliate marketing, è, a sorpresa, lo sport. In generale, le commissioni generate nel nostro Paese sono aumentate del 56%

di Caterina Poppi, PR & Communications Manager di Awin
03 dicembre 2019
Black-Friday

L’evento più importante per lo shopping online, il Black Friday, quest’anno, ha battuto tutti i record, oscurando anche il successo degli ultimi due anni, nei quali era avvenuta la consacrazione del fenomeno.

A livello di gruppo Awin, network leader nell’affiliate marketing, ha registrato 2 milioni di vendite (vs. 1.8 del 2018) tracciando ben 24 vendite al secondo nelle 24 ore della giornata.

Ma sono i numeri dell’Italia a colpire: + 35.500 vendite (vs. 28.000 nel 2018) e +35% in revenue generate per i merchant italiani che hanno scelto il network Awin come proprio partner.

Le commissioni generate in Italia sono aumentate del 56%, un numero record se conquistato con la media del network (24%).

Ecco i principali interessanti dati emersi a livello globale e nazionale, analizzando i numeri del network, che opera in oltre 180 paesi del mondo.

  • L’AOV dell’Italia è cresciuto, arrivando a toccare una spesa media di 96 euro, segno che gli italiani hanno deciso di approfittare del Black Friday per acquistare i primi regali di Natale. Non dimentichiamoci infatti che quest’anno il Black Friday è stato ben una settimana dopo quello del 2018. Essendo inoltre l’ultimo giorno del mese è probabile che i consumatori abbiano beneficiato dell’aumentato potere di spesa a seguito del giorno di paga.
  • Il retail & shopping ancora una volta ha dominato sia a livello di gruppo che in Italia. Nel nostro paese però questa volta non è più l’abbigliamento, come nel 2018, a trainare le vendite, ma il settore health & beauty, che ha pesato per il 26% delle vendite della industry, complice il traino degli integratori per lo sport. L’abbigliamento si attesta in seconda posizione, con il 15% delle vendite, mentre l’elettronica è “solo” in 3° posizione, seguita da una new entry: libri e servizi su abbonamento.
  • Lato publisher, nel nostro paese gli editori che hanno spinto maggiormente gli acquisti degli utenti sono stati i siti di codici sconto, seguiti dai cashback. Ancora una volta però i siti di contenuto hanno confermato quanto questo vertical stia iniziando ad utilizzare l’affiliazione come opportunità per monetizzare il proprio traffico. Questa tipologia di publisher infatti ha generato i valori più alti in termini di AOV, con una media di 150 euro a vendita.
  • Anche l’influencer marketing ha dimostrato il suo potere contando per ben il 7% delle vendite generate a livello a globale.
  • E il mobile? A livello di gruppo gli acquisti via smartphone sono aumentati del 24% rispetto al 2018 e ben il 47% delle vendite totali del nostro network durante il BF sono state tracciate su questo device. Ecco il focus per il nostro paese:

Black Friday 2019, Mobile Performance Italy secondo Awin

«La risonanza sempre maggiore di questo evento offline, come dimostrato da un susseguirsi di spot pubblicitari sulle reti nazionali, ha fatto da traino all’online in tutti i settori, raggiungendo un pubblico sempre più ampio», dice Daiana Iacono, Client Services Director Awin Italia.

«In particolare, la parola magica in Awin Italia è stata “sport”, coniugato in tutti i suoi aspetti: dall’abbigliamento, all’attrezzatura sportiva, fino agli integratori, sono stati ben 5 i clienti del settore nella Top 10 dei merchant che hanno venduto di più. Altro dato da sottolineare è che rispetto agli anni passati le promozioni sono state meno trasversali, andandosi a concentrare su sconti selezionati per categorie o singoli prodotti. Il vantaggio della versatilità degli strumenti messi a disposizione da Awin è stata indubbiamente la flessibilità, che ha permesso di cambiare le promozioni anche in corso d’opera. Questo sicuramente è stato un plus per i tanti clienti che durante questa importante giornata hanno potuto modificare le scontistiche in base ai risultati e agli ordini che stavano tracciando, ora dopo ora», ha concluso Iacono.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.