alfemminile e Casa.it indagano la voglia di cambiare del pubblico femminile

Una survey evidenzia che il 90% delle intervistate, tutte italiane, vorrebbe una rivoluzione nella propria vita

di Roberta Simeoni
21 marzo 2014
Cambiamento - generica

Continua la collaborazione tra il sito web alfemminile.com e il portale immobiliare Casa.it, con una nuova ricerca che indaga sul significato di cambiare vita per le donne italiane.

Lo studio è stato condotto su un campione di oltre 500 donne di età compresa tra i 20 e 50 anni.

Mollare tutto e partire, cambiare, sperimentare: chi non lo ha mai pensato almeno una volta? Secondo la survey davvero a pochi, soprattutto se si tratta di donne: il 90% delle italiane vorrebbe cambiare vita.

Nello specifico, ben il 66,5% delle intervistate afferma di averci pensato almeno una volta, mentre un altro 26,2% ci sta pensando, ma avverte questa possibilità solo come un sogno. Solo il 2% sembra immune a questo grande desiderio, mentre un temerario 5,3% dichiara di aver compiuto il grande salto e aver trasformato la propria esistenza.

Ma da dove parte il cambiamento? Per più dell’85% del campione cambiare vita vuol dire anche cambiare casa. Il 45,3% individua il cambiamento di abitazione come parte fondamentale del processo di trasformazione delle abitudini, mentre il 39,8% lo ritiene importante ma non vincolante. Nella classifica delle location preferite per il nuovo inizio in una casa da sogno, al primo posto troviamo il mare: il 46,4% vorrebbe infatti ricominciare tutto in una bella casa di fronte al mare; a seguire le villette (15,8%), i più comuni condomini (10,8%) e i casali di campagna a stretto contatto con la natura (8,7%).

Un sogno per molte, dunque, ma dai risvolti concreti. Le italiane sembrano infatti avere le idee piuttosto chiare in materia di “fattibilità”: il 26,9% delle intervistate che vorrebbe iniziare la propria nuova vita in una nuova casa lo farebbero affittando la propria abitazione. Subito dopo un 25,1% disposto a spendere dai 100 mila ai 300 mila euro, mentre 100 mila euro è il tetto massimo per il 21,1%. Le più sognatrici vorrebbero potersi permettere una spesa dai 500 mila euro in su (11%) o poter vivere nella casa dei propri desideri senza spendere nemmeno un centesimo (15,9%).

È dunque la formula dell’affitto a farla da padrona e a registrare la percentuale di preferenza più alta come a dire “cambiare sì, ma con riserva” (26.9%).

Cambiare vita si, ma con la voglia di mantenere anche uno sguardo al passato: il 37% afferma che dalla vecchia casa porterebbe con sé i propri libri, il 33,1% non potrebbe rinunciare alla propria collezione di foto, ma c’è anche chi lascerebbe spazio per cd (18,3%), quadri (12,6) e addirittura il proprio letto (12,4%).

alfemminile.com e Casa.it hanno voluto capire cosa c’è alla base di questa voglia di rivoluzione che interessa così tante donne. Per quasi la metà del campione (45,8%) la ragione principale del cambiamento è la mancanza di prospettive per il futuro, seguita dal desiderio di dedicarsi alle proprie passioni (32,3%) e dalla condizione di stress della quotidianità (27,2%). Da non sottovalutare i problemi causati da un lavoro insoddisfacente (25,2%), dal costo della vita sempre più alto (24%) e dalla noia della routine (20,4%).

Ma è davvero così facile ricominciare tutto da capo? Cambiare vita, casa e città? A quanto pare, no.

Il vincolo più grande sembra essere la famiglia. Il 64,4%, infatti, afferma che i legami famigliari costituirebbero il più grande ostacolo al processo di cambiamento, mentre il 26,7% non ci penserebbe due volte a portare con sé in una nuova avventura i membri della propria famiglia. Forse proprio la volontà di non abbandonare chi fa parte della propria vita sta alla base della scelta di “restare vicine”: il 24% delle intervistate ricomincerebbe tutto restando in Italia, ma cambiando città. Una visione estremante concreta compensata da un 22,2% che scapperebbe in un paradiso tropicale. Apprezzati i paesi del nord Europa (15%), il sempreverde sogno americano (14,5%) e la lontana Australia (9,9%).

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.