Awin, più della metà degli utenti ha interagito con un servizio di affiliazione negli ultimi sei mesi

Lo rivela l’Awin Report, giunto alla terza edizione. Lo studio, che ha visto la partecipazione di oltre 80 diverse aziende e organizzazioni del mondo digital, si compone anche di case study

di Caterina Varpi
03 aprile 2019
Awin-report-2019

Il network globale di affiliate marketing Awin ha lanciato la terza edizione dell’Awin Report, lo studio che fotografa lo status dell’affiliazione odierno. Il report rivela innanzitutto un ritorno stimato di 16:1 per gli advertiser che investono nel canale (in pratica, per 1 euro di spesa l’investitore si assicura secondo Awin un guadagno di 16 euro). Inoltre, più della metà dei consumatori online ha interagito con un servizio di affiliazione negli ultimi sei mesi oltre a una crescita continua dei nuovi publisher che entrano a far parte del network (+17.000 solo negli ultimi 12 mesi).

Inoltre, il report evidenzia l’utilizzo di soluzioni diverse a seconda delle esigenze, permettendo ai brand di raggiungere buoni risultati: ad esempio, il Gruppo BT ha aumentato la fidelizzazione dei clienti del +20% mentre HP ha avuto un Roi del +33% sopra le aspettative.

Questa nuova edizione ha voluto ampliare la sua area di analisi e oltrepassare i confini dei network, mettendo al centro la testimonianza di advertiser, publisher, agenzie e tech provider: le loro esperienze hanno evidenziato la specificità dell’affiliate marketing come dimostra la varietà di attori, settori, business model e soluzioni tecnologiche coinvolte nelle attività.

Il report, che ha visto la partecipazione di oltre 80 diverse aziende e organizzazioni del mondo digital, si compone anche di case study che presentano i risultati ottenuti lavorando per brand come i già menzionati BT Group, HP ma anche Sephora, The Hut Group, Pierre Ricaud e molti altri. Non mancano poi approfondimenti scritti da esperti di settore su temi come influencer marketing e normative europee.

“Dopo un 2018 turbolento segnato da scandali digitali legati ai temi della data privacy, i brand hanno più che mai bisogno di un canale di marketing che offra stabilità, trasparenza e sicurezza di ritorno sugli investimenti. L’egemonia dei grandi player americani del mondo della pubblicità suscita sempre interesse e a volte preoccupazione tra gli inserzionisti e i consumatori. Grazie alla diversità degli attori coinvolti e un ampio raggio d’azione che fa delle partnership il suo punto di forza, l’affiliazione continua a crescere in tutto il mondo, dando la possibilità ad aziende grandi e piccole di comunicare online. Speriamo che il report riesca finalmente a dare un’indicazione inequivocabile della capacità del nostro canale di essere un prezioso alleato all’interno di una strategia di digital marketing”, commenta Kevin Edwards, Global Client Strategy Awin Global.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.