Marketing online: solo il 40% dei negozi è rintracciabile sulle mappe degli smartphone

Un report di Instilla mostra come il 60% delle grandi catene analizzate non ha effettuato le operazioni necessarie per rendersi visibile online e rispondere in maniera adeguata alle ricerche locali degli utenti

di Caterina Varpi
25 gennaio 2017
Local-seo

Con la diffusione degli smartphone le persone sono sempre più portate a cercare direttamente sulle mappe accessibili da mobile informazioni su ristoranti, supermercati e negozi. In Italia però molte grosse aziende non sfruttano le potenzialità della rete, perdendo così l’opportunità di attrarre nuovi clienti. Lo rivela uno studio di Instilla, agenzia specializzata in conversion marketing, Seo e local Seo, che ha analizzato 42 grandi catene (27.900 negozi) e scoperto che solo il 40% di loro ha investito in questa nuova tecnologia.

Il report realizzato nel mese di dicembre su 27.690 store di 42 catene sparse in tutta Italia ha dimostrato che la local Seo – ovvero tutte quelle azioni necessarie a far trovare un luogo o un esercizio commerciale sulle mappe degli smartphone quando si cerca per esempio “supermercato” – non è sfruttata appieno. Il 60% dei punti vendita presi in considerazione, infatti, non ha effettuato le operazioni necessarie per rendersi visibile online e rispondere in maniera adeguata alle ricerche locali degli utenti.

Nel 2015 gli utenti italiani hanno effettuato 700 milioni di ricerche da smartphone e altri dispositivi mobile e l’86% di queste aveva l’intento di trovare prodotti o servizi nella propria zona. La scarsa ottimizzazione di siti e degli account Google MyBusiness di queste aziende nel concreto non permette di intercettare le milioni di ricerche degli utenti con intento locale. Tutto ciò si traduce in scarsa visibilità online e minore fatturato potenziale.

Google MyBusiness è un servizio che permette ad aziende e professionisti di mostrare la propria attività sulle mappe di Google, con annessa una relativa scheda informativa. L’analisi mostra infatti che solo 9 delle 42 aziende analizzate hanno effettuato le operazioni necessarie per ottimizzare la propria scheda, compilandola con le informazioni locali rilevanti come orari di apertura, indirizzo e numero di telefono.

Risulta quindi che le catene analizzate non sfruttano appieno i benefici della Local Seo, grazie alla quale riuscirebbero a trarre vantaggio dalle ricerche locali aumentando così la propria presenza online e di conseguenza i potenziali clienti.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.