• Programmatic
  • Engage conference

27/03/2019
di Rosa Guerrieri

Warner Bros Pictures punta su SpotX e l'addressable tv per il lancio di “Croce e Delizia”

La campagna ha visto il coinvolgimento di Mediacom, che ne ha curato la pianificazione, ed è stata veicolata usando il formato Lanner click-to-video, targettizzato su base oraria

Un'immagine del formato

Un'immagine del formato

Il lancio dell’ultimo film di Simone Godano “Croce e Delizia”, con Alessandro Gassmann, Fabrizio Bentivoglio e Jasmine Trinca, distribuito da Warner Bros Pictures, passa anche dall'addressable tv, con una campagna firmata da SpotX. La campagna su Addressable TV ha visto il coinvolgimento di Mediacom, che ne ha curato la pianificazione, ed è stata veicolata utilizzando il formato Lanner click-to-video: un banner a forma di L che appare a lato dello schermo durante un programma televisivo, consentendo all’utente di interagire con l’adv attraverso il tasto OK del telecomando. In questo modo, il telespettatore potrà decidere se avere maggiori informazioni e visualizzare direttamente il trailer del film. La campagna è stata pianificata su targeting orario, per colpire l’audience in maniera ottimale nelle fasce orarie serali, quelle più calde a livello di fruizione tv. Il formato, che consente di lasciare grande spazio al messaggio pubblicitario, garantisce un’esperienza di visione dei contenuti televisivi invariata, permettendo ai brand di poter contare su una pianificazione coinvolgente ma allo stesso tempo non invasiva. «Siamo lieti di essere stati coinvolti in una nuova campagna di Addressable TV per il settore cinematografico, che vede SpotX come partner di riferimento. In occasione del lancio del film "Croce e Delizia" di Simone Giordano, Warner Bros Pictures ha integrato questa nuova forma di pianificazione pubblicitaria digitale per raggiungere l’audience di riferimento su uno dei mezzi più tradizionali - dichiara Giuseppe Bronzino, Managing Director di SpotX Italia -. Le strategie data-driven stanno mostrando ottimi risultati anche in ambiti ancora poco abituati a sfruttare pienamente le potenzialità dei dati come il mondo televisivo». giuseppe-bronzino-spotx

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI