• Programmatic
  • Engage conference

31/05/2019
di Alessandra La Rosa

Amazon acquisirà l'ad server di Sizmek

In ballo anche la tecnologia di ottimizzazione dinamica della creatività. Per il momento "opereranno separatamente da Amazon Advertising". Una mossa che consentirà al colosso di Seattle di competere con più forza con Google

La notizia era circolata qualche settimana fa a livello di indiscrezione, ma ora è ufficiale: Amazon comprerà l'ad server di Sizmek, insieme alla sua soluzione di ottimizzazione dinamica della creatività (DCO). Lo ha annunciato la stessa azienda di Seattle con una nota. "Una volta che l'accordo sarà chiuso, Sizmek Ad Server e Sizmek DCO opereranno per il momento separatamente da Amazon Advertising. Non vediamo l'ora di lavorare con il team, e condivideremo maggiori aggiornamenti in futuro, man mano che inventeremo e creeremo nuove opportunità per servire meglio i nostri inserzionisti", si legge nel comunicato. Sebbene Amazon non abbia rilasciato dettagli sul futuro di queste soluzioni, e dei team che su di esse lavorano, l'azienda sembrerebbe comunque intenzionata a mantenere una certa continuità con l'offerta dei segmenti acquisiti: "Sizmek stava cercando un acquirente per Sizmek Ad Server e Sizmek DCO, e siamo entrambi impegnati a continuare a servire i loro clienti con gli alti standard che si aspettano". Non ci sono indicazioni ufficiali sul valore economico dell'acquisizione, ma secondo quanto riporta AdAge, citando come fonte un dipendente di un'azienda interessata anch'essa all'acquisizione, Sizmek puntava a chiedere circa 30 milioni di dollari per il proprio ad server. Per Amazon, questa acquisizione rappresenta un importante rafforzamento sul fronte ad tech, un'area su cui la società sta facendo sempre più prepotentemente sentire la sua presenza. In particolare, gli asset di Sizmek potrebbero risultare preziosi specialmente nella competizione con l'offerta pubblicitaria di Google, considerando che l'ad server della società concorre direttamente con Google Marketing Platform (ex DoubleClick) ed è tra gli ad server lato acquisto più utilizzati sul mercato. Sizmek, dopo aver presentato istanza per il Capitolo 11 del Codice di Bancarotta americano, ha iniziato a vendere alcuni suoi asset, all’epoca complessivamente valutati dalla società tra i 100 e i 500 milioni di dollari. Circa un mese fa, la società ha ceduto le proprie DSP e DMP a Zeta Global per 36 milioni di dollari. Sizmek possiede anche Peer39, società specializzata nel targeting contestuale.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI