• Programmatic
  • Engage conference

18/09/2020
di Alessandra La Rosa

Native a performance: Taboola adotta una nuova tecnologia per la brand safety in pre-bid

Grazie a un accordo con IAS, la società di pubblicità nativa potrà offrire inventory più sicure ai suoi inserzionisti

taboola.jpg

Taboola ha annunciato di aver stretto una partnership con IAS, che porterà all’introduzione di una tecnologia di brand safety in pre-bid per gli inserzionisti di campagne a performance.

Si tratta, recita una nota, della “prima integrazione in assoluto che applica in maniera diretta la brand safety in pre-bid all’interno di una piattaforma native”. Le soluzioni di brand safety di IAS, infatti, sono tipicamente utilizzate all’interno delle DSP, ma secondo l’azienda un’integrazione di questo tipo sarebbe la prima all’interno di una piattaforma native che opera su un modello d’asta in CPC.


Leggi anche: NATIVE ADVERTISING: SALTA LA FUSIONE TRA TABOOLA E OUTBRAIN


“Grazie a questa integrazione, gli inserzionisti di marketing a performance avranno la capacità di raggiungere i loro obiettivi sull’intera ampia audience di Taboola di 1,4 miliardi di utenti al mese, allo stesso tempo assicurando la brand safety”, prosegue la nota.

Taboola ha lavorato con IAS per diversi anni alla costruzione di nuovi prodotti e all’ottimizzazione delle inventory degli editori. Questo nuovo sviluppo, tuttavia, porta i segmenti pre-bid di IAS (grazie a cui è possibile individuare solo annunci di alta qualità) direttamente all’interno della console pubblicitaria di Taboola, offrendo così alle aziende la possibilità di attivare i controlli per la brand safety in pre-bid su tutte le campagne. 

La novità è disponibile a livello globale.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI