• Programmatic
  • Engage conference

04/09/2019
di Simone Freddi

Outbrain completa l'integrazione con la DSP di Google Display & Video 360

Tutta l'inventory della piattaforma leader nel native advertising è ora disponibile sulla demand side platform di Google, attraverso la tecnologia BidSwitch

Gilad de Vries

Gilad de Vries

Outbrain ha completato l’integrazione con la DSP di Google, Display & Video 360 (DV360). Grazie a questa operazione, l’intero portafoglio di inventory di Outbrain, piattaforma leader mondiale nel native advertising, è ora disponibile per gli inserzionisti e le agenzie sulla demand side platform di Google, attraverso la tecnologia BidSwitch. Questa operazione rappresenta un passo importante nella strategia di Outbrain volta allo sviluppo del mercato della pubblicità nativa e del content discovery nel contesto del programmatic advertising. Dall'acquisizione di Zemanta nel 2017, la società si è impegnata per espandere la propria offerta e garantire ai marketer una flessibilità totale nelle loro strategie d’acquisto. “La partnership con DV360 consente ai nostri clienti di accedere all'inventory native premium di Outbrain e riafferma ancora una volta il nostro investimento continuo nel programmatic e in soluzioni native innovative per i professionisti del marketing”, dichiara in una nota il Senior Vice President of Strategy della società, Gilad de Vries. Gilad_de_Vries_Outbrain La possibilità di accedere attraverso un’unica sorgente di domanda a formati e canali diversi in modo integrato rappresenta un’importante opportunità per i brand e le loro agenzie. Tra i commenti raccolti da Outbrain in merito all’integrazione con la DSP di Google c’è quello di Philippe Imbert, Head of Adex and Programmatic Partnerships di TradeLab, che afferma: “L’integrazione di Outbrain in DV360 significa per i nostri clienti poter raggiungere un target specifico attraverso editori premium, con un contestuale miglioramento delle prestazioni nella loro digital strategy". Con sede a New York e operativa in 55 Paesi del mondo, Outbrain ha di recente rafforzato considerevolmente la propria offerta attraverso l’acquisizione di Ligatus. Secondo dati recentemente diffusi, la piattaforma raggiunge una reach del 94,3% della popolazione online in Italia, del 95% in Spagna e del 76,8% nel Regno Unito, oltre che dell’88% negli Stati Uniti, per citare alcuni mercati chiave.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI