• Programmatic
  • Engage conference

27/02/2019
di Cosimo Vestito

Ogury introduce nuove funzionalità al suo Consent Manager

Con Fair Choice, gli utenti hanno la possibilità di scegliere se pagare l’accesso ai contenuti con i propri dati anziché con la moneta tradizionale. Canzoneri: "Aiutiamo gli editori a creare un dialogo trasparente con le persone"

Ogury annuncia oggi il lancio di nuove funzionalità al suo Consent Manager, che vanno a rafforzare l’offerta di Mobile Journey Marketing Cloud della società: grazie a Fair Choice, gli utenti hanno la possibilità di scegliere se pagare l’accesso a contenuti con i propri dati anziché con la moneta tradizionale. "L'obiettivo di Ogury è aiutare le aziende a muovere i passi giusti nell'era della trasparenza dei dati e della libertà di scelta dell'utente. Vogliamo aiutare gli editori a creare un dialogo trasparente con gli utenti che si basi sul valore dei loro dati”, spiega Jean Canzoneri, co-fondatore e co-CEO di Ogury, “Questo è il motivo per cui aggiungiamo Fair Choice al Consent Manager. Con questa nuova funzionalità andiamo oltre la semplice richiesta di scegliere se condividere o meno i propri dati, introducendo una terza opzione, che permette di pagare un prezzo equo in cambio di un'esperienza che non richiede la condivisione dei dati". Ogury Consent Manager è una piattaforma di gestione dei consensi (CMP) registrata IAB e conforme al GDPR, che unisce tutte le richieste di consenso - di tutti i partner - in un unico luogo. In questo modo, gli utenti ricevono un solo avviso per la richiesta del consenso che fornisce una chiara informativa, con la possibilità di scegliere se concedere i propri dati o meno. “Molto prima dell’ideazione e della messa in atto del GDPR, abbiamo progettato Ogury mettendo al centro della nostra attività l’importanza del consenso degli utenti”, ha aggiunto Canzoneri, "Riteniamo infatti che sia fondamentale instaurare un rapporto di fiducia con gli utenti e, sviluppando Ogury Consent Manager, siamo stati in grado di offrire ai nostri editori questa stessa possibilità”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI