• Programmatic
  • Engage conference

17/08/2019
di Alessandra La Rosa

Misurazione della viewability in-app: Google integra l'SDK Open Measurement di IAB

Lo standard sarà utilizzabile su Google Mobile Ads e Interactive Mobile Ads, estendendo le possibilità di verifiche indipendenti sulle inventory di Big G

Google estende le opzioni di misurazione della viewability sulle proprie inventory. Il colosso di Mountain View ha infatti annunciato di aver integrato l'Open Measurement Software Development Kit (OM SDK) di IAB nei propri annunci Google Mobile Ads (GMA) e Interactive Mobile Ads (IMA). Una novità "che ci consente di attivare l'Open Measurement su più dell'85% delle impression display e video in-app sugli editori di Google AdMob e Google Ad Manager - spiega Big G in un blog post -. Ciò significa che gli inserzionisti di queste inventory possono ora misurare la viewability utilizzando soluzioni come quelle di Integral Ad Science, DoubleVerify, Comscore e Moat oltre a quelle precedentemente disponibili con Active View". Sviluppato dallo IAB Tech Lab, l'Open Measurement SDK fornisce agli inserzionisti codici e librerie comuni per facilitare l'accesso di terze parti a dati di misurazione, di fatto eliminando la necessità di implementare svariati SDK per misurare la viewability su display, native e video. «Il progetto Open Measurement di IAB Tech Lab rende più facile per compratori e venditori di pubblicità lavorare insieme per la misurazione della viewability e per altri bisogni di verifica - spiega Dennis Buchheim, Executive Vice President and General Manager di IAB Tech Lab -. Il lato vendita sta adottando rapidamente OM, e chiediamo ora a brand, agenzie e DSP di agire e trarre vantaggio da ciò che OM può offrire». "Crediamo che Open Measurement abbia il potenziale per contribuire a creare un ecosistema media digitale più trasparente e affidabile tra i vari schermi" dichiara Google nel blog post, sottolineando come la società stia continuando a lavorare con il gruppo di lavoro Open Measurement di IAB Tech Lab per espandere lo standard a nuove casistiche d'uso oltre la viewability e a nuovi ambienti come il video web.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI