• Programmatic
  • Engage conference

21/03/2019
di Cosimo Vestito

LinkedIn potenzia la sua offerta pubblicitaria con tre aggiornamenti

Il social network professionale introduce due nuove funzioni di targeting, basate su audience lookalike e sulle ricerche di Bing, e venti modelli audience B2b

Social-Selling-LinkedIn-e1438617885630.jpg

LinkedIn aggiorna la sua offerta pubblicitaria. Il social network professionale ha introdotto due nuove funzioni di targeting, una basata sulle audience lookalike, l'altra sui dati di ricerca di Bing, e oltre 20 modelli di audience B2b. La società ha dichiarato di aver testato queste soluzioni negli ultimi mesi e che esse saranno disponibili a tutti gli inserzionisti nelle prossime settimane. Le nuove audience lookalike permettono alle aziende di raggiungere gli utenti LinkedIn che hanno gli stessi tratti del “cliente ideale” dell’inserzionista, basandosi sulla loro somiglianza ai clienti esistenti, ai visitatori del sito dell'azienda e ai profili obiettivo. La società sostiene che questa soluzione di targeting aiuterà i marketer a raggiungere in scala pubblici con maggiori probabilità di conversione e che gli utenti beta sono stati in grado di migliorare la portata delle loro compagne da cinque a dieci volte. Il secondo aggiornamento potenzia la funzione di targeting per interessi introdotta a gennaio (leggi l'articolo dedicato), integrando i dati di ricerca delle ricerche effettuate su Bing. Gli inserzionisti saranno in grado di colpire gli iscritti al social network basandosi non solo sui loro interessi professionali su LinkedIn ma anche sugli argomenti professionali e sui contenuti con cui interagiscono sul motore di ricerca di Microsoft. L'ultima novità riguarda i nuovi modelli di audience predefiniti, oltre venti, che includono caratteristiche come competenze, cariche lavorative e gruppi LinkedIn. I template possono essere attivati con un clic, ottimizzando i tempo di impostazione delle campagne.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI