• Programmatic
  • Engage conference

06/08/2020
di Cosimo Vestito

PubMatic, partnership allargata e integrazione globale con LiveRamp

L'identificatore people-based di LiveRamp sarà disponibile in Identity Hub, la soluzione di identity managament basata su Prebid di PubMatic

s3-news-tmp-112560-pubmatic.logo_--default--1280 (1).jpg

PubMatic annuncia la partnership allargata e l’integrazione globale con LiveRamp. L'identificatore people-based di LiveRamp sarà disponibile in Identity Hub, la soluzione di identity managament basata su Prebid di PubMatic.

La partnership, si legge nella nota, porta scalabilità, prestazioni e audience adressability a DSP (demand-side platform) e inserzionisti di Stati Uniti, Europa e della regione Asia-Pacifico sulla piattaforma PubMatic. L’integrazione è abilitata su web e sarà presto disponibile su mobile in-app e connected TV (CTV), per una conseguente migliore monetizzazione delle inventory per gli editori, e contestuale apertura della strada verso un futuro senza cookie.

“Per gran parte dell’anno c’è stato molto dibattito nell’industria circa la deprecazione dei cookie di terze parti. Sebbene il momento in cui questo avverrà sia ancora all’orizzonte, stiamo cominciando a vedere un numero crescente di restrizioni sugli identificatori dei dispositivi e nuove forme di inventory”, dichiara Travis Clinger, senior vice president, head of addressability and ecosystem di LiveRamp. “Ciò fa sorgere maggiormente l’esigenza di identificatori basati sulle persone e soluzioni interoperabili che mantengano la neutralità e preservino l’esperienza del consumatore. Avendo in PubMatic uno dei nostri principali partner di piattaforma lato offerta, possiamo ulteriormente scalare la risoluzione dell’identità su diversi canali a livello globale - offrendo valore a editori e buyer – creando, nel contempo, un ecosistema di fiducia che va a beneficio di tutti, specialmente del consumatore”.

La partnership estesa tra PubMatic e LiveRamp permette agli editori di implementare l’ATS (Authenticated Traffic Solution) di quest’ultima, collegando senza soluzione di continuità la loro inventory con l'identificatore di LiveRamp sul web e, presto, su applicazioni mobile e CTV. Questa funzionalità è accessibile tramite Identity Hub, e può essere implementata in modo autonomo, oppure all’interno di OpenWrap, la soluzione di header bidding omnicanale di PubMatic. L’accessibilità combinata dell'infrastruttura di identity e dell’ATS di LiveRamp aiuta a mettere in connessione i dati autenticati di prima parte dell’editore con la domanda del marketer, migliorando rendimento e reach. In parallelo, gli editori di PubMatic ottengono una migliore monetizzazione della inventory omnicanale senza doversi affidare a cookie di terze parti.

Identity Hub, prosegue la nota, offre a publisher e buyer la possibilità di effettuare transazioni in modo programmatico utilizzando il proprio identity provider preferito - incluso LiveRamp - nel rispetto della privacy e della scelta dei consumatori. Con Identity Hub, gli inserzionisti possono incrementare notevolmente reach, rilevanza contestuale e ROI delle campagne.

“Non vediamo l’ora di portare l’addressability basata sulle persone non solo su web e applicazioni mobile, ma anche sulle CTV grazie all’ampia copertura nella community dei buyer e al forte focus sulla privacy degli utenti garantiti da LiveRamp”, afferma Andrew Baron, vice president of marketplace di PubMatic. “Tramite questa partnership globale con LiveRamp, offriremo ai buyer reach e user addressability sensibilmente maggiori su diversi canali e capacità di monetizzazione superiori agli editori. Questo è un aspetto fondamentale in quanto l’adozione di alternative ai cookie di terze parti nell’ecosistema della digital advertising è in continua crescita”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI