• Programmatic
  • Engage conference

30/11/2018
di Rosa Guerrieri

Il ruolo di AppNexus all'interno di Xandr, la divisione ad tech di AT&T

Non solo un ampliamento dell'offerta, ma anche un contributo tecnologico. Ecco quale sarà l'apporto della piattaforma al business adv della telco, in cui tv e web sono ormai ufficialmente connessi

Il futuro di AppNexus all'interno di Xandr, la unit ad tech di AT&T? Non sarà quello di una piattaforma video, anzi. In occasione di un recente incontro con gli investitori, il CEO di Xandr Brian Lesser ha fatto luce su quello che sarà il ruolo della società ad tech acquisita a giugno dalla telco americana: un ruolo preciso e importante, che andrà ad ampliare le aree di operatività della divisione. Il manager ha infatti sottolineato che, oltre al business televisivo in aumento - la piattaforma tv gestita da Xandr è cresciuta del 22% anno su anno nel Q3, trainata da addressable e prodotti data-driven - la società nel 2019 sarà molto coinvolta anche nell'implementazione di pubblicità digital, per cui sarà fondamentale l'apporto di AppNexus. Le due linee di business, tv e web, sono ora ufficialmente connesse: «Abbiamo unito una società molto forte nelle vendite media con la più robusta piattaforma pubblicitaria - ha spiegato Lesser -. Il nostro business di media sales completa quello della piattaforma tecnologica, nel senso che tutti gli editori che con cui già lavoriamo possono ora avere accesso ad ancora più domanda, associando la loro inventory di alta qualità ad ottimi contenuti per ottenere risultati eccellenti». Ma non è solo questione di ampliamento dell'offerta media. Lesser ha aggiunto che la piattaforma digitale di AppNexus contribuirà anche a rendere l'operatività di Xandr più efficiente nell'individuazione delle audience, nell'erogazione delle campagne e nell'innovazione di formati e sistemi di misurazione.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI