• Programmatic
  • Engage conference

11/09/2019
di Alessandra La Rosa

AdRoll diventa NextRoll e cresce all'insegna del martech-as-a-service

L'offerta ora comprende tre business unit, tra cui la nuova NextRoll Platform Services, che consente di esportare le tecnologie della società attraverso delle API

nextroll-logo.jpg

Non più solo retargeting. AdRoll amplia i suoi orizzonti all'insegna del martech, e per comunicare all'esterno la sua nuova, più ampia vocazione, cambia nome, diventando NextRoll. La nuova offerta dell'azienda comprenderà tre business unit: RollWorks, una piattaforma B2B per i team di marketing e vendite; AdRoll, piattaforma di marketing per i brand direct-to-consumer (DTC); e la nuova NextRoll Platform Services. Quest'ultima è un'offerta di marketing-technology-as-a-service, dedicata a brand, agenzie, marketplace, editori e piattaforme di marketing che attraverso delle API potranno "esportare" le tecnologie di NextRoll, utilizzandole all'interno di altre soluzioni pubblicitarie o rivendendole come plus aggiuntivi delle proprie piattaforme. "NextRoll Platform Services sfrutta ricchi asset di dati per la costruzione di profili unificati e people-based da insight di prima, seconda e terza parte, inclusi oltre 500 milioni di identità e 1 miliardo di dispositivi - spiega la società in una nota -. In più, le capacità di machine learning di NextRoll consentono alle aziende di fornire messaggi di marketing, attivare selezioni di audience e misurare quali sforzi sono stati più performanti". Il servizio è inoltre scalabile, e può contare su una infrastruttura globale che copre 110 Paesi e gestisce fino a 5 petabyte di dati immagazzinati e 12 migliaia di miliardi di eventi in tempo reale processati ogni giorno. Tra i suoi servizi attualmente disponibili c'è l'offerta Channels-as-a-Service, che consente alle aziende di espandere le proprie soluzioni di marketing a nuovi canali, inclusi annunci display, social, native, email e video, per attirare o ricontattare clienti, grazie ad integrazioni con oltre 20 editori e piattaforme di scambio. Un altro servizio è l'Audiences-as-a-Service, che fornisce una visione unificata e normalizzata delle varie identità e piattaforme all'interno del set di dati esistente e trasforme i dati in segmenti targettizzabili utilizzabili in tempo reale; le aziende potranno anche arricchire i loro profili interni degli utenti sfruttando il database NextRoll o utilizzare gli insight disponibili per creare segmenti utili per il retargeting. Secondo quanto rivela la stessa società, NextRoll Platform Services ha attualmente 10 grandi clienti (e un'importante joint venture con Rakuten in Giappone) che producono circa 1 miliardo di dollari di ricavi al mese, ed ha in piano ulteriori spinte di crescita.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI