Andrea Campana, Beintoo: «Mobile più efficace con il Geobehavioural targeting»

Allo IAB Seminar sul mobile, il nuovo Ceo della società operativa nel cross device advertising ha tenuto un intervento dal titolo: “Le opportunità del Geobehavioural”. Lo abbiamo incontrato a margine dell’evento

di Simone Freddi
14 aprile 2016
Andrea-Campana-Beintoo
Andrea Campana

Mentre sul mercato pubblicitario l’uso dei dati sociodemografici delle audience a supporto delle pianificazioni si fa sempre più maturo, c’è un altra classe di dati le cui potenzialità in chiave di comunicazione sono ancora in gran parte inesplorate: parliamo dei dati comportamentali, (behavioural) ossia quelli che descrivono gli utenti in base a comportamenti e preferenze di consumo.

Proprio su questo si concentra il lavoro di Beintoo, la società operativa nel mobile e cross device advertising fondata nel 2011 da Antonio Tomarchio e guidata da alcune settimane da Andrea Campana, protagonista a IAB Seminar di un intervento dal titolo: “Le opportunità del Geobehavioural”.

Beintoo è in grado di individuare le posizioni e le abitudini di oltre 5 milioni di individui sul suolo nazionale, per creare segmenti di audience proprietarie basate sugli interessi offline e le intenzioni dei consumatori, utilizzabili per comunicazioni sempre più mirate, localizzate e asincrone. In altre parole: il messaggio giusto alla persona giusta, al momento giusto: «E’ ancora necessario fare un grosso lavoro di educazione ed evangelizzazione sul mercato – ci ha detto a margine Andrea Campana -. I dati geocomportamentali sono meno una “commodity” rispetto ai sociodemografici ma costituiscono una risorsa potente per raggiungere gli utenti proprio quando sono più predisposti, in modalità cross-device».

Nel breve termine, il Geobehavioural targeting si dimostra particolarmente efficace per le aziende del settore retail. «Beintoo è l’unica azienda italiana in grado di offrire soluzioni per generare traffico online to offline con campagne di geotargeting hyperlocal. Il mobile, inoltre, si dimostra un medium perfetto per coinvolgere i consumatori non solo in mobilità, ma anche tra le pareti di casa: Beintoo ha già oggi tutte le competenze tecnologiche, creative e operative per semplificare il mobile advertising e portare valore alle agenzie e agli advertiser, nel pieno rispetto dell’utente finale», ha aggiunto Campana, che nel pomeriggio di IAB Seminar ha illustrato due case study di geobehavioural marketing con Mindshare e L’Oreal.

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.