YouTube, ecco Google Preferred: adv solo sui canali più amati

Google ha annunciato il lancio in Italia di Google Preferred, soluzione pubblicitaria che consente di pianificare adv solo nei canali YouTube più apprezzati dagli utenti

di Simone Freddi
21 ottobre 2015
Youtube-google-preferred
Un momento dello show

Google ha annunciato il lancio in Italia di Google Preferred, una nuova soluzione pubblicitaria che consentirà a brand e centri media di pianificare pubblicità solo nel 5% dei canali YouTube più apprezzati dagli utenti.

Presentata martedì sera a Milano in occasione delle prima edizione italiana di YouTube Pulse – evento che può essere assimilato a una sorta di showcase del meglio della piattaforma, simile nella forma alla presentazione dei palinsesti delle reti tv, con ospiti star della piattaforma come Ciuffi Rossi ad Ale e Franz, The Jackal  e i Rockin’ 1000 – la soluzione Google Preferred consente agli investitori di acquistare inventory pubblicitaria in quei canali che, grazie ad un algoritmo che tiene in considerazione popolarità e engagement, Google ha identificato come i più popolari, con più iscritti, quelli che appassionano di più e raccolgono maggiore gradimento tra gli utenti.

I centri media – questo l’interlocutore principale per questa soluzione di Google, che punta a raccogliere una fetta dell’advertising televisivo, possono già prenotare spazi su canali Google Preferred – i formati pubblicitari restano quelli già ospitati da YouTube, come gli “skippabili” TrueView -, mentre le prime campagne su Google Preferred saranno live dal primo di gennaio.

Paola Marazzini

«Crediamo che avere la possibilita’ di una vetrina di visibilità’ su canali particolarmente graditi dal pubblico non possa che essere un vantaggio per le aziende –ha spiegato Paola Marazzini, Agency Director di Google in Italia -. Lo confermano anche le ricerche condotte su campagne realizzate su canali Google Preferred nei Paesi in cui la soluzione è già disponibile, come Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna, che hanno rivelato un incremento rilevante delle metriche di Brand awareness, 3 volte, e di Ad Recall, 2 volte».

Ma c’e’ di più: «Con Nielsen – ha aggiunto Marazzini – abbiamo analizzato la composizione dell’audience dei canali Google Preferred comparandola con quella delle tv digitali: i canali Google Preferred permettono di raggiungere nuove fasce di pubblico rispetto ai canali TV generalisti: il 50% dell’audience Google Preferred è composto da light TV viewers o non TV viewers».

Per rendere più agevole l’integrazione di Google Preferred con le strategie di pianificazione televisive, Google ha costruito un’offerta per target socio demo tipica delle pianificazioni televisive.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.